L’ultima novità di Facebook riguarderà i video: in tutti quelli abbastanza lunghi da poterla contenere, ci saranno inserzioni pubblicitarie.

Stando alle indiscrezioni raccolte da ReCode, tra non molto Facebook punterà alla pubblicità nei video che vengono pubblicati e successivamente visti sul noto social network. Le entrate ricavate dagli spazi pubblicitari, saranno divise con gli editori.

Una differenza sostanziale con YouTube, la piattaforma video di proprietà di Google, dove la pubblicità è stata inserita già da diverso tempo, è che le pubblicità non saranno inserite ad inizio o alla fine del filmato. Nei video di Facebook, le inserzioni pubblicitarie avranno durata di massimo 15 secondi e verranno posizionate almeno 20 secondi dopo l’avvio della riproduzione. In questo modo, chi fruirà del video per pochi secondi, non vedrà pubblicità, a differenza di quanti invece continueranno la visione.

facebook-video

Stando ai dati raccolti nel 2016, i video su Facebook vengono visti dagli utenti per un totale di 100 milioni di ore al giorno. Questo cambiamento che è nell’aria, consentirebbe di monetizzare i video e quindi i guadagni, facendo crescere profitti per il social network e anche per gli editori. La mossa però potrebbe non essere accettata dagli iscritti, e rompere l’equilibrio del modello perfetto di business creato da Zuckerberg.