La forte ondata di gelo e freddo che si è abbattuta sull’Italia sta facendo vivere a molti italiani molti fenomeni “nuovi” o che all’apparenza nessuno conosceva. Ieri vi abbiamo spiegato della pericolosità della “Freezing Rain“, oggi spieghiamo un fenomeno abbastanza simile ma leggermente differente, ovvero il “Gelicidio“.

Non fatevi ingannare dal termine, non si tratta di omicidio per colpa del gelo. Per “Gelicidio” si parla di un fenomeno di pioggia sopraffusa, che gela all’instante nel momento in cui va a contatto con il suolo o con qualsiasi altro oggetto gelido.

Con pioggia sopraffusa si intende un fenomeno di pioggia vera e propria ma con le gocce d’acqua che non gelano quando incontrano una temperatura inferiore a 0°C. Per far si che il fenomeno avvenga, bisogna che le gocce d’acqua siano davvero molto piccole e che essa non contenga sali minerali, che permetterebbero invece alle gocce di congelarsi.

Il gelicidio un fenomeno che si verifica in aree dove c’è un’escursione termica abbastanza netta e repentina, tipico delle aree pianeggianti come la Pianura Padana ad esempio, ma anche in zone interne della Marche, Puglia, Campania e Calabria. Tale fenomeno è davvero molto raro ma in questi giorni rigidi è stato possibile notarlo in alcune regioni italiane avvolte dal freddo.

gelicidio

La sua pericolosità sta nel fatto che accumulandosi, queste gocce d’acqua, solidificano e diventano una vera e propria lastra di ghiaccio. E’ un fenomeno molto pericoloso quindi per gli automobilisti, che devono avere molta prudenza a guidare su strade che potrebbero presentare tali difficoltà