Buon Compleanno Kirk Douglas: oggi compie 102 anni

Kirk Douglas ha interpretato film eccezionali come “Spartacus” di Stanley Kubrick e ha vinto un premio Oscar alla carriera nel 1996.

kirk_douglas_compleanno

102 anni e non sentirli per Kirk Douglas, considerato una delle più grandi star della storia del cinema statunitense. Bellezza, semplicità, talento cristallino e poliedricità, Kirk è una delle icone più apprezzate nel mondo e detiene un record: infatti è il più premio Oscar vivente.

Compleanno Kirk Douglas: la biografia

All’anagrafe Issur Demsky Danielovitch, Kirk Douglas nasce ad Amsterdam, nello stato di New York il 9 dicembre del 1916 da una coppia di immigrati bielorussi. Dopo essersi laureato in Lettere, il padre di Michael Douglas si diploma all’American Academy of Dramatic Arts di New York.

Dalla Marina a Broadway il passo è breve per Kirk. Durante la sua esperienza a Broadway, Kirk ha modo di conoscere il produttore Issur Danielovitch, ideatore del suo appellativo: Kirk Douglas. Kirk deriva dal nome di un personaggio dei fumetti tra l’altro suoi preferiti, mentre Douglas è il cognome della sua insegnante di dizione all’Academy.
Nel 1946 Douglas senior debutta nel cinema con la pellicola Lo strano amore di Marta Ivers, in cui veste i panni di un giovane procuratore distrettuale. Dopo diverse tranches cinematografiche, Kirk si consacra nel ’51 con L’asso nella manica di Billy Wilder, dove impersona Chuck Tatum, un giornalista senza scrupoli che specula sulle vicissitudini di un minatore intrappolato in una miniera.
Poi seguono Pietà per i giusti di William Wyler (1951) e Il bruto e la Bella di Vincente Minnelli (1952).

Dopo aver interpretato in Italia il mito di Ulisse, Douglas dà vita alla casa di produzione Bryna Productions, con la quale realizza i suoi più grandi successi da protagonista. Da Brama di vivere (1956) di Vincente Minnelli, dove interpreta il pittore Vincent van Gogh, a Orizzonte di gloria diretta da Stanley Kubrick nel 1957, sino al kolossal Spartacus del 1960.

Non sono mancate le apparizioni nel mondo western, in particolare Il grande cielo di Howard Hawks (1952) e Sfida all‘O.K. Corral (1957). Proprio in quest’ultimo, Kirk impersonò il personaggio del medico Doc Holliday, a fianco di Burt Lancaster nel ruolo dello sceriffo Wyatt Earp.

Allontanatosi dal mondo del cinema, Kirk Douglas si è impegnato in una campagna per indurre gli States a chiedere perdono per due motivi: la schiavitù delle persone deportate dall’Africa tra il XVI e il XIX secolo, e le ingiustizie che gli afroamericani patirono dopo l’abolizione del regime schiavista. Battaglia che ha vinto nell’agosto del 2008.

Compleanno Kirk Douglas: i riconoscimenti

Kirk Douglas vanta un palmares di tutto rispetto sfociato nei seguenti riconoscimenti:

  • Nomination al miglior attore protagonista per Il grande Campione nel 1950;
  • Nomination al miglior attore protagonista per Il bruto e la bella nel 1953;
  • Nomination al miglior attore protagonista per Brama di Vivere nel 1957;
  • Oscar alla carriera nel 1996.

Tra gli altri spicca il Golden Globe:

  • Nomination miglior attore in un film drammatico per Pietà per i giusti nel 1952;
  • Miglior attore in un film drammatico per Brama di vivere nel 1957;
  • Golden Globe alla carriera nel 1968.

 

Scritto da Veronica Mandalà

Palermitana d'origine, amo scrivere di tutto e osservare la realtà a 360 gradi.

discoteca ancona video

Discoteca Ancona: trovato ragazzo dello spray urticante

9-dicembre

Almanacco di oggi: cos’è successo il 9 dicembre nella storia