Alanis Morissette: date e biglietti del tour estivo in Italia

La cantante sarà ospite nelle città di Roma, Pistoia e Milano il prossimo Luglio

Alanis-Morissette

Alanis Morissette, la cantante adolescente e donna, grintosa e trasognata, torna in Italia per una serie di concerti, col caldo dell’estate che avvolge e porta in grembo la sua voce, le atmosfere intense dei suoi brani. Sarà al Roma Summer Fest il 9 Luglio (Auditorium Parco della Musica- Cavea); nello stesso mese, giorno dieci, la si potrà incontrare al Pistoia Blues Festival (Piazza Duomo), e il 25 Luglio al Milano Summer Festival (Ippodromo SNAI – San Siro). Già da Febbraio è possibile acquistare i biglietti per i suddetti eventi su Ticketmaster, Ticketone e in tutti i punti vendita autorizzati.

Nei testi dell’artista americana, l’esperienza e le emozioni di ciascuno di noi

La cantante canadese porterà con sé il suo talento e ogni slancio, il raccoglimento, i punti di forza e di mancanza raccolti in una vita, la sua, lunga poco più di quarant’anni. Sembra passato pochissimo tempo dai brani in stile Ironic, frizzanti come l’aria che crepita sotto i cumuli di terra, sospinge il fiore e il frutto, riempie le strade degli odori della primavera e di un risveglio anche metaforico, a lungo atteso. Brani che si finisce per canticchiare sotto la doccia un po’ tutti, prima o poi: come quel Thank you da pensare ad occhi chiusi, oppure Hand In My Pocket che chissà come resta in mente, e mette addosso un’energia buona, spensierata.

I’m broke but I’m happy, I’m poor but I’m kind
I’m short but I’m healthy, yeah
I’m high but I’m grounded, I’m sane but I’m overwhelmed
I’m lost but I’m hopeful, baby
What it all comes down to
Is that everything’s gonna be fine, fine, fine
‘Cause I’ve got one hand in my pocket
And the other one is giving a high five

L’atmosfera si fa tersa e avvolgente, intima e ben salda con Mary Jane: perché viene il tempo della maturità, e a volte è attrito, a volte lentezza; è impazienza da calmare coi mezzi che si può, è carezza e riflessione. È purezza, in qualche modo, anche se non fa che allontanarsi un pezzetto alla volta e inesorabilmente, dagli anni più giovani e bimbi, spensierati e freschi.

Please be honest Mary Jane
Are you happy
Please don’t censor your tears
You’re the sweet crusader
And you’re on your way
You’re the last great innocent
And that’s why I love you
Alcune parole sono una piccola dichiarazione d’amore, di tregua e di pace. Regalarsene qualche ora, nell’attesa prima e nell’ascolto poi, non potrà che essere dolce, energico, fragrante.