Algoritmo Google Marzo 2018: Cosa Cambia?

L’azienda californiana conferma le indiscrezioni circa l’introduzione di nuovi algoritmi che potrebbero stravolgere il posizionamento dei contenuti Web

Google
Fonte: Google

Google ha confermato di aver eseguito un ampio aggiornamento degli algoritmi, il quale sicuramente influirà sul posizionamento dei contenuti Web nei risultati di ricerca.

Marzo è un mese importante per tutte le pagine Web. Google, infatti, ha recentemente confermato alcune indiscrezioni circa lo sviluppo di un nuovo algoritmo. Secondo quanto ribadito dalla stessa azienda statunitense, questo tipo di aggiornamenti vengono effettuati più volte durante l’anno. I gestori delle pagine non possono, in alcun modo, migliorare il posizionamento dei propri contenuti poiché è l’algoritmo a decidere tutto. Una volta pubblicato, il sito sarà in balia dei calcoli del motore di ricerca.

Algoritmo Google Marzo 2018: cosa cambia?

Google ammette che qualcuno potrebbe notare delle diminuzioni circa visualizzazioni e relativi guadagni. A fronte di ciò, però, Mountain View tiene a precisare se un link dovesse precipitare nell’oblio, non significa necessariamente ci sia qualcosa di sbagliato in quella pagina. Google ha semplicemente cambiato i modelli di ranking che, a partire da questo momento, potrebbe avvantaggiare le pagine che prima si erano “sottovalutate”.

google-blueg-algorithm-seo-ss-1920
Fonte: Google

La traduzione del post di Google su Twitter:

Ogni giorno, Google rilascia di solito una o più modifiche progettate per migliorare i nostri risultati. Alcuni sono focalizzati su miglioramenti specifici. Alcuni sono grandi cambiamenti. La scorsa settimana abbiamo rilasciato un ampio aggiornamento dell’algoritmo di base. Lo facciamo regolarmente più volte all’anno.

Come con qualsiasi aggiornamento, alcuni siti potrebbero notare perdite o guadagni. Non c’è niente di sbagliato nelle pagine che potrebbero ora funzionare meno bene. Invece, è che le modifiche ai nostri sistemi stanno avvantaggiando pagine che in precedenza erano sotto-premiate. Non esiste una “correzione” per le pagine che potrebbero funzionare meno bene se non quella di concentrarsi sulla creazione di contenuti di qualità. Nel corso del tempo, potrebbe essere che il contenuto potrebbe aumentare rispetto ad altre pagine.

Il messaggio di Google è molto chiaro. I Webmaster non potranno in alcuna maniera modificare il ranking del proprio sito. Una piccola rivoluzione è in atto ma non si capisce ancora quale sia il reale obiettivo dell’azienda.  Durante la fine della precedente e l’inizio di questa settimana c’è stata tanta attesa per l’annuncio di un possibile aggiornamento. Google ha dato ufficialmente il via al suo progetto di riequilibrio dei contenuti Web.

 

Scritto da Giuseppe Bua

Solutore hobbistico di equazioni con limite differenziale ottimizzato alla numerazione

Luigi Necco Morto

Morto Luigi Necco: il giornalista che raccontò il Napoli di Maradona

beyonce-jay-z-on-the-run-tour-part-2-8

Beyoncé Jay-Z, Date e Biglietti in Italia