Almanacco di oggi: cos’è successo il 27 febbraio nella storia

27 febbraio

Un giorno come tanti altri quello di oggi 27 febbraio ma che ha cambiato il corso della storia da un punto di vista politico e scientifico.

27 febbraio 1900

In questa data nasceva in Gran Bretagna il Partito Laburista. Patria della Rivoluzione Industriale, l’Inghilterra vedeva alimentarsi su tutto il territorio i primi movimenti operai che chiedevano espressamente migliori condizioni economiche e soprattutto di vita, visto lo stato di difficoltà.

Ai tempi esistevano già quelle che oggi potremmo chiamare associazioni di categoria che cercavano di tutelare i lavoratori ed accogliere le loro istanze, come l’Associazione Socialdemocratica e il Partito Indipendente del Lavoro, istituiti nelle ultime due decadi del XIX secolo.

Per far fronte alle politiche sanzionatorie del governo britannico rivolte a questi, si decise di riunire le varie fazioni politiche di stampo socialista in unico partito, il Labour Representation Committee (Comitato di rappresentanza del lavoro), chiamato in seguito Labour Party.

27 febbraio 1940

Venne scoperto da due ricercatori dell’Università di Berkeley, California, il Carbonio-14. Martin Kamen e Sam Ruben compirono un grande passo avanti nella scienza scoprendo un nuovo isotopo del carbonio, formato da 6 protoni e 8 neutroni. Da qui l’idea di chiamarlo carbonio-14.

Di particolare importanza, il carbonio-14 serve a datare reperti archeologici ed organismi vissuti migliaia di anni addietro. Questo perché l’isotopo è presente in ogni tipo di organismo. Una volta che questi cessa di vivere, il carbonio-14 impiega molto tempo, moltissimo, prima che scompaia del tutto a causa della sua radioattività. Dunque è possibile sapere esattamente in quale epoca un essere vivente è vissuto, arrivando addirittura alla preistoria.

27 febbraio 1932

Nasceva nei sobborghi di Londra quella che oggi viene considerata una delle ultime dive di Hollywood: Elizabeth Taylor. 3 premi Oscar, 3 figli, 8 matrimoni, 1 diamante di 68 carati che Burton, il sesto marito, le ha regalato chiamandolo col suo nome: Taylor-Burton.

Una vita costellata di successi: dagli esordi nel 1943 con Torna a casa Lassie a Cleopatra (1963) e La bisbetica domata (1967), tanto da essere inserita nella settima posizione nella classifica delle più grandi star nella storia del cinema.

Deifinita la diva dagli occhi viola, per via del colore degli occhi tendente al blu lavanda, Liz Taylor muore a 79 anni per problemi cardiaci. Di lei ci restano il fascino, la bellezza, la filantropia che l’hanno resa un icona di stile e un modello per le celebrità a venire.

27 febbraio 1994

Terminavano a Lillehammer, Norvegia, i 17esimi Giochi Olimpici Invernali, con l’Italia al 4° posto. I Giochi divennero particolarmente rilevanti per un fatto non troppo sportivo, accaduto nella disciplina di pattinaggio di figura.

La pattinatrice americana Nancy Kerrigan venne aggredita durante una sessione di allenamento. Venne identificato come colpevole del reato Jeff Gilloly, ex marito di un’altra pattinatrice rivale della Kerrigan, Tonya Harding.

Famosa per essere stata la prima donna americana ad aver compiuto un triplo axel, la Harding, tentò ugualmente di affrontare la gara, nonostante le critiche, posizionandosi all’ottavo posto. La sua storia è stata raccontata nel film I, Tonya uscito nelle sale l’anno scorso.

italo bus benevento orari

Italo Bus Afragola-Caserta-Benevento: Orari e Prezzi

terremoto

Terremoto Londra Oggi: Epicentro e Magnitudo