Almanacco di oggi: cos’è successo oggi 15 gennaio nella storia

15 gennaio

Una giornata ricca di avvenimenti quella di oggi, interamente dedicata all’informazione e al giornalismo. Ma cosa è successo nella storia oggi 15 gennaio?

15 Gennaio 1945

All’indomani della fine del Secondo Conflitto Mondiale, nasce l’Ansa, Agenzia Nazionale Stampa Associata, diventata oggi la prima agenzia di informazione a livello nazionale. La sua fondazione a Roma avvenne per volere di tre grandi testate italiane dell’epoca: Il Popolo, L’Unità e L’Avanti, rappresentanti rispettivamente Democrazia Cristiana con Giuseppe Liverani, Partito Comunista Italiano con Amerigo Terenzi e Partito Socialista Italiano con Primo Parrini, tre dei maggiori esponenti dei partiti politici della Resistenza Italiana. Primo direttore dell’Ansa fu Edgardo Longoni, che ricoprì la carica dal ’45 al ’47.

L’intento era quello infatti di creare una cooperativa di testate giornalistiche, libera dal controllo del governo e promotrice di informazioni più dettagliate da dare alla popolazione: attività che fino a quel momento veniva svolta dall’Agenzia Stefani, nazionalizzata a seguito della nascita della Repubblica Sociale Italiana, voluta dal Regime Nazista e guidata da Mussolini.

Ad oggi, l’Ansa conta 36 editori e svolge la sua naturale funzione di informazione a livello sia nazionale che internazionale con una pluralità di traduzioni che spaziano dall’inglese al tedesco, dal francese allo spagnolo e portoghese e persino in arabo.

Fatto curioso: l’Ansa è stata la prima agenzia di stampa nel 1996 a trasmettere le sue notizie tramite SMS.

15 gennaio 2001

Con l’inizio del Nuovo Millennio, nasce un nuovo tipo di informazione che coincide con la nascita di Wikipedia. La più grande enciclopedia online al mondo fu opera dell’imprenditore statunitense Jimmy Wales, detto Jimbo, che fin da piccolo nutriva il sogno di creare un’enciclopedia universale che comprendesse qualsiasi forma di conoscenza libera ed aperta a tutti.

La sua accessibilità online non si riferisce infatti alla sola visione dei contenuti, ma anche all’utente che, atterrando su una voce di Wikipedia, previa registrazione, è anche in grado di modificare, aggiungere, rimuovere tutti i contenuti presenti nell’enciclopedia. Con l’era di Wikipedia viene concepito un nuovo modello di conoscenza che è appunto quello dello scambio di informazioni e interazioni di utenti in un continuo confronto di idee, attraverso un forum dedicato, fondamentale per raggiungere un elevato grado di conoscenza e coscienza intellettuale.

Dopo 18 anni, tra tante critiche per la poca attendibilità delle informazioni e ampliamenti vari come la sezione notizie e citazioni (wikiquote), Wikipedia è diventato uno dei siti di informazione più conosciuti al mondo con 285 edizioni in lingua diversa, nonché il primo mezzo di consultazione veloce della nostra epoca, volente o nolente.

15 gennaio 1955

Nasce a Milano uno dei volti più famosi del giornalismo italiano: Enrico Mentana. Noto per il suo stile e rigore professionale, la sua carriera comincia in Rai agli inizi degli anni ’80 per poi approdare nella decade successiva a Mediaset. Per la tv commerciale elabora infatti nel 1992 un altro telegiornale, il TG5, e nel 2005 una trasmissione di dibattito politico che competesse con il programma Porta a porta: Matrix che lascerà nel 2009

Approderà in seguito a La7 all’interno della quale prenderà in mano la conduzione del telegiornale TG LA7 nel 2010, ruolo che tutt’ora ricopre. Famose sono state le sue maratone politiche a ridosso delle elezioni che si sono susseguite nel corso degli anni.

A dicembre 2018 lancia una nuova testa giornalistica, questa volta online, con il nome di Open, dallo stile sobrio e minimale, di cui fanno parte solo giovani.

terremoto

Terremoto Ravenna Oggi: Epicentro e Magnitudo

Africa_Toto_Namibia

Africa dei Toto in loop nel deserto africano (VIDEO)