Anziani picchiati in casa di riposo a Monza: denunciate cinque persone

Gli abusi sarebbero iniziati nell’agosto 2018 e protrattisi fino al marzo

anziani_picchiati_monza

Repentini maltrattamenti e percosse ai danni di persone anziane di età compresa tra gli 81 e 99 anni consumatisi in una casa di riposo di Besana in Brianza, in provincia di Monza. Pesanti accuse che hanno portato alla denuncia di cinque assistenti sanitari implicati nella vicenda, venuta a galla grazie alle indagini dei carabinieri, coordinate dalla procura di Monza.

Grazie a intercettazioni ambientali e immagini registrate con telecamere di sorveglianza nascoste, hanno potuto constatare quanto avveniva nella struttura: i cinque dipendenti, quattro donne e un uomo, reagivano in modo violento nei confronti degli anziani. Gli abusi sarebbero iniziati nell’agosto 2018 e protrattisi fino al marzo.

L’indagine

Una segnalazione giunta in Caserma ha dato il via libera alle indagini. I militari hanno nascosto le microscospie all’interno della casa di riposo, constatando continue violenze e vessazioni ai danni delle vittime anziane: schiaffi al viso e agli arti, strattonamenti, spintoni riservati dai dipendenti denunciati agli assistiti, minacce di morte e insulti.

A ciò si aggiungevano altri maltrattamenti da condannare,tra qui lo scoprire gli anziani all’improvviso durante il sonno e svegliarli lanciando acqua sul viso. Alcune anziane donne inoltre avevano difficoltà motorie o disabilità.

 

Palermitana d'origine, amo scrivere di tutto e osservare la realtà a 360 gradi.

image001

La svolta del gioco online: i big data

bimbo_morto_francoforte

Bimbo investito da treno a Francoforte: arrestato sospetto