Natale 2016 ad Avellino, la polemica di Luca Abete su Facebook

avellino-centro

Una polemica che investe Avellino e i preparativi per il Natale 2016. E’ quella scatenata su Facebook dal noto giornalista di Striscia La Notizia Luca Abete.

Dopo ritardi, polemiche e un triste 8 dicembre che avrebbe – sì, avrebbe – dovuto dare il via alle celebrazioni per Natale, lunedì sera i primi addobbi sono comparsi lungo Corso Vittorio Emanuele. Nulla di eclatante o sfarzoso, naturalmente, ma quanto meno qualche sprazzo di luce donato da una slitta – almeno quello dovrebbe essere -, alcune palline giganti e qualche albero luminoso e poco più.

Certo, il confronto con il “Nalbero di Napoli” o con le “Luci d’artista” di Salerno – giusto per restare in Campania – non regge e fa impallidire Avellino, che quest’anno – forse per la prima volta da decenni – ha bucato anche l’appuntamento con la Festa dell’Immacolata, un giorno in cui la città è rimasta tristemente, e desolatamente, vuota e spenta.

Tanto che Luca Abete, irpino e volto noto della trasmissione “Striscia la Notizia” ha ironizzato con un post su Facebook. “Ho scritto una poesia natalizia, spero vi piaccia! – si legge sulla pagina social di Abete -.  In tutto il mondo addobbi, colori e luci diffuse. Ad Avellino, invece, strane casette ancora chiuse! Buon Natale a tutti, con amore e senza inganno. Speriamo che le aprano almeno per il nuovo anno!”.

natale-2016-avellino

Le manovre dell’amministrazione comunale per cancellare ritardi e polemiche sono partite e la sensazione è che sia una corsa contro il tempo disperata e, probabilmente, vana. Da Palazzo di Città, a dire il vero, hanno presentato ben due programmi di Natale – “Avellino città Natale 2016” e “Avellino expost: la tradizione del futuro” -, ma nessuno dei due ha ancora dato i propri frutti.

Così, la prima ventata di Natale è arrivata soltanto lunedì sera – il calendario segnava già 12 dicembre – e le altre luci in città dovrebbero accendersi venerdì 16 alle 18, quando al Natale mancherà poco più di una settimana. Ad illuminarsi, stando al programma, saranno Corso Vittorio Emanuele, Piazza Libertà, Corso Europa, viale Italia, via Matteotti, via Guarini, Via Mancini, via Nappi, Corso Umberto fino al Castello, via Circumvallazione, via due Principati, via Piave fino all’ex Corea e le strade adiacenti alla Chiesa del Rosario.

Proprio lungo il Corso, invece, ha già trovato posto l’albero di Natale: piccolo, abbastanza spoglio e, alla vista, anche un po’ storto. Ma, almeno in questo caso, fa nulla. Perché l’albero è una donazione dell’associazione di solidarietà “Il Pino Irpino”, che lo ha portato in giro per la Provincia dove ha raccolto le palline e undicimila euro da devolvere ai paesi del Centro Italia colpiti dal terremoto.

natale-avellino-2016


Se le luci latitano e gli addobbi pure, non va meglio per la grande musica. Nel cartellone di “Avellino città Natale 2016”, infatti, non c’è spazio per il concerto di Natale né appuntamenti in piazza. Il 25 dicembre, si legge nel programma, difronte alla Chiesa del Rosario ci sarà “Natale in Concerto” a cura dell’Associazione Musicisti Irpini Riuniti. Nient’altro. Per la sera di Capodanno, invece, si esibirà il silenzio. Poco male per una città che quest’anno il Natale non ha ancora iniziato ad assaporarlo.

lucca-summer-festival

Biglietti Lucca Summer Festival 2017, Prezzi e modalità d’acquisto

vietri-due-fratelli

Costiera Amalfitana, dove l’Addio al Nubilato è una Favola