Si sono aperti stamani alle 7:00 e si chiuderanno stasera alle 23:00 i seggi in 111 comuni italiani a cui saranno i ballottaggi a dare un sindaco. Tra questi comuni ci sono 22 capoluoghi di provincia, alcuni dei quali molto significativi come Genova, L’Aquila e Catanzaro. In quasi tutti i comuni giunti al ballottaggio la sfida è tra le coalizioni di centrodestra e centrosinistra e, pertanto, sarà interessante capire come si comporteranno gli elettori grillini.

111 comuni al voto

È una tornata elettorale molto importante quella che si concluderà questa sera: infatti, ci sono in ballo gli equilibri politici nazionali, oltre che città strategiche. Ben 19 sono i capoluoghi di provincia ancora in cerca di un sindaco e sono Genova, Catanzaro, Alessandria, Asti, Como, Belluno, Oristano, La Spezia, Gorizia, Lecce, Monza, Lucca, Lodi, Trapani, Verona, Taranto, Piacenza, Padova, Pistoia, Rieti e Parma. Tra questi, quelli di maggiore interesse sono certamente Genova, molto interessante per capire bene il potenziale del centrodestra unito, e Parma dove lo ”scomunicato” grillino Federico Pizzarotti rischia la riconferma a sindaco nel primo Comune conquistato dal Movimento Cinque Stelle.

Ballottaggi 2017: cosa faranno i grillini?

La vera incognita di questi ballottaggi sarà il comportamento degli elettori del Movimento Cinque Stelle che non è riuscito ad arrivare ai ballottaggi in nessuno dei comuni chiave. Essendo stati di fatto terza forza in quasi tutti i ”campi di gioco” la distribuzione dei voti pentastellati sarà molto importante per gli esiti del voto, anche se la possibile forte astensione potrebbe cambiare tutti gli equilibri.

CONDIVIDI
Nato ad Aversa (CE) il 22 agosto 1994 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Giornalista pubblicista, collaboro con i siti di Content Lab dal 2015 occupandomi di sport, politica e altro.