Bat compra Reynolds, Camel con Lucky Strike: nasce colosso del Tabacco

sigarette

Svolta storica nel mondo del tabacco, infatti, due importanti case produttrici di sigarette, la Camel e le Lucky Strike, da oggi faranno parte della stessa famiglia. Ad annunciare il matrimonio è la British American Tobacco, la quale ha avanzato per il controllo di Reynolds American.

Un atto di acquisizione di circa 50 miliardi di euro, un giro spaventoso di affari che circola attorno al tabacco. Il primo tentativo d’acquisto era stato fatto alla fine di ottobre, quando Bat lanciò una offerta non sollecitata da 56,5 dollari ad azione per i 58% di Reynolds di cui non era ancora in possesso, mettendo sul piatto il 20 per cento di premio rispetto alla chiusura della vigilia di Reynolds. Alla fine non si fece nulla perché le azioni Bat persero quota, ma dall’inizio 2017, che la Bat sta facendo cose eccellenti, riguadagnando titoli di azioni e credibilità.

C’è enorme soddisfazione tra i dirigenti di Bat, che non negano la gioia per aver chiuso l’affare in maniera positiva, annunciando una fusione di due grandi marchi storici. Bat prevede che l’operazione produrrà sinergie di almeno 400 milioni di dollari l’anno, un ricavato davvero straordinario che fa capire come l’onerosità dell’operazione abbia alla fine i suoi motivi.

british-american-tobacco

Reynolds controlla la maggior parte dei tabacchi in America, British Tobacco in Gran Bretagna. La fusione di queste due case produttrici rientra in un momento di consolidamento del settore che porterà sicuramente tanti guadagni agli interessati.

Scritto da Marco Costanza

Nato ad Avellino nel 1989, aspirante giornalista. Amo e seguo lo sport a 360° ma mi occupo anche di altri settori. Vanto uno stage a Sky Sport 24, un Master in Giornalismo e altre esperienze con testate giornalistiche importanti.

cartabianca-programma-tv

Cartabianca su Rai 3, ospite Ilaria Cucchi (17 gennaio 2017)

Prima dell’Alfabeto Mostra Venezia

Prima dell’Alfabeto Mostra a Venezia | Date, Orari, Biglietti