Brescia, Operaio Morto a Lumezzane: dissanguato dopo taglio a un braccio

incidente-fabbrica-operaio-morto

Incidente mortale in un’azienda a Lumezzane, in provincia di Brescia. In una fabbrica di calcestruzzo, sita in via Cagnaghe 8, stamattina, un uomo di 47 anni è deceduto per dissanguamento.

L’uomo, un esperto operaio del settore, che lavorava nella fabbrica da circa vent’anni, ha azionato come ogni giorno, un macchinario. Fatalmente però, ha appoggiato il braccio al nastro trasportatore della macchina che l’ha trascinato per metri, fin quando la forza del macchinario non gli ha staccato di netto il braccio. La cronaca lombarda purtroppo si accresce di un latro morto sul lavoro.

ambulanza

Inutile il soccorso dei colleghi, attirati dalla urla dell’uomo. In attesa dei soccorsi, il quarantesettenne è morto dissanguato e per lesioni gravi che aveva riportato. Sul posto sono giunti anche i Carabinieri che hanno posto sotto sequestro il macchinario e alcuni tecnici che stanno svolgendo le indagini del caso per capire la reale causalità dell’accaduto. Una nuova tragedia sul lavoro, quindi, che ha causato l’ennesima vittima di incidenti sul posto di lavoro.

 

Scritto da Marco Costanza

Nato ad Avellino nel 1989, aspirante giornalista. Amo e seguo lo sport a 360° ma mi occupo anche di altri settori. Vanto uno stage a Sky Sport 24, un Master in Giornalismo e altre esperienze con testate giornalistiche importanti.

cragnotti-sergio

Sergio Cragnotti Assolto dalla Bancarotta Cisim Food: la Sentenza

red-hot-chili-peppers

Red Hot Chili Peppers, Italia 2017: Date e Biglietti del Tour