Brexit, cittadini UE al sicuro? La proposta della May

theresa-may

Sono giorni importanti a Bruxelles: infatti, come vi avevamo riferito ieri, sono iniziati i negoziati con l’Unione Europea per la Brexit, e i nodi da sciogliere sono ancora tantissimi. Uno dei punti della trattativa che cattura maggiormente l’attenzione è quello legato al futuro dei cittadini UE residenti nel Regno Unito e, proprio in tal senso, la premier britannica May ha avanzato una proposta: pieni diritti e residenza per i cittadini europei che risiedono oltremanica da almeno cinque anni.

Negoziato difficile per la Brexit

Non saranno trattative facili quelle iniziate a Bruxelles: infatti, tanti sono gli interessi economici e politici in gioco e nessuno vuole arretrare dalle proprie posizioni. A complicare il tutto c’è il difficile quadro politico inglese dopo le elezioni di due settimane fa che non hanno regalato alla May la maggioranza sperata, costringendola a cercare un accordo con gli unionisti nordirlandesi per poter portare avanti con una sufficiente sicurezza le trattative con l’Europa.

I cittadini UE nel Regno Unito attendono

La proposta fatta dalla May potrebbe essere accolta con buona soddisfazione dai cittadini UE residenti nel Regno Unito, anche se il parametro dei cinque anni di residenza potrebbe essere forse un po’ troppo stringente. La proposta completa e dettagliata sarà presentata dal negoziatore britannico David Davis lunedì e sarà il punto di partenza della ripresa dei negoziati il 17 luglio.

Nato ad Aversa (CE) il 22 agosto 1994 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Giornalista pubblicista, collaboro con i siti di Content Lab dal 2015 occupandomi di sport, politica e altro.

25295

Sugarfree: nuovo singolo “Non basta stare insieme” (Video Ufficiale)

TranKida

TranKida presenta l’album “Com’è”, l’intervista