Camion a Berlino ai Mercatini: Attentato rivendicato dall’ISIS

camion-berlino-mercatini

Attentato rivendicato dall’ISIS e la Germania ripiomba nel terrore. Un camion sulla folla dei mercatini di Natale a Berlino. Pochi attimi, terrore e decine di feriti. Questo il primo bilancio di quello che, nei primi minuti è stato derubricato a mero incidente e che poi, con il tempo, ha assunto i contorni di un vile attentato.

Il tutto sarebbe accaduto intorno alle 20: 9 morti e decine di feriti il bilancio della folle corsa a bordo del camion con targa polacca (il cui furto è stato denunciato alle 16.00 di oggi). L’incidente nei pressi della Kurfuerstendamm Avenue, nella parte ovest di Berlino. Gli attentatori (uno arrestato e uno ucciso dalle forze di Polizia tedesca) avrebbero attraversato i mercatini senza frenare e travolgendo le tantissime persone che assiepavano le vie dei regali di Natale.

L’attentato segue più o meno le stesse linee di quello che sconvolse Nizza. Il tir, la cui scomparsa era stata denunciata a Danzica, era sparito nel pomeriggio per poi riapparire a Berlino. L’attentato è stato già rivendicato dall’ISIS che, quindi, sconvolge ancora una volta con la strategia del terrore la Germania e l’Europa intera.

In un primo momento la Polizia tedesca aveva addirittura invitato i cittadini a non lasciare le proprie case. Poi l’allarme è rientrato: “Non ci sono indicazioni in merito ad altre situazioni pericolose a Berlino”.

Quanto accaduto a Berlino segue il tragico evento che ha visto coinvolto l’ambasciatore russo in Turchia, ucciso in un vile attentato oggi.