Capodanno 2017 Roma, Circo Massimo e Colosseo misure antiterrorismo

misure-antiterrorismo-italia

Saranno il Circo Massimo e il Colosseo i due sorvegliati speciali a Roma per il Capodanno 2017. Le misure antiterrorismo per la Capitale si concentrano in prevalenza su questi due punti della città.

Naturalmente non saranno le uniche due zone della città eterna ad essere presidiate per evitare che una notte di festa si possa tramutare in qualcosa di spregevole. Infatti il questore della Capitale, Nicolò D’Angelo, ha fatto sapere che i due luoghi saranno super sorvegliati, prevista anche la presenza di tiratori scelti, perché sono quelli dove si andrà ad affollare la maggior parte delle persone che vogliono salutare il vecchio anno e dare il benvenuto al nuovo. Per il Circo Massimo, dove gli eventi inizieranno intorno alle 22.30, sono previsti 5 varchi dove verranno effettuati serrati controlli di sicurezza da parte delle forze dell’ordine.

Ma il piano è articolato e avrà una durata di 24 ore. A essere sotto controllo tutte le principali piazze romane con un’attenzione particolare per piazza Venezia, piazza di Spagna, piazza Navona, Campo de’ Fiori, piazza del Popolo, Fontana di Trevi, Gianicolo ed Eur. Piano che coinvolge anche San Pietro dove resta in vigore quello utilizzato per il Giubileo appena chiuso.

aeroporto-fiumicino-roma-misure-antiterrorismo

Ma è l’intera Roma ad essere sotto controllo visto che nei punti di maggiore interesse e dove si pensa la gente trascorrerà l’ultimo dell’anno sono state predisposte fioriere antisfondamento e polizia dotata di metal detector. Inoltre gli oltre 1000 agenti di polizia che saranno in strada potranno anche girare in abiti comuni per non farsi riconoscere, così come oltre a quelli a cavallo diverse pattuglie sono state dislocate anche lungo il Tevere: si tratta della polizia fluviale che sorveglierà la città da un punto di vista privilegiato.

Scritto da Nicola Salati

Scrivere una passione che poi è diventato un vero e proprio mestiere. Dal 2008 giornalista professionista cerco di raccontare quello che succede nel locale per poi spaziare nel globale, ma sempre considerando i punti fermi che deve avere un abile cronista: mai distaccarsi dalla realtà dei fatti ed essere puntuale e preciso evitando interpretazioni e opinioni.

fuochi-artificio-capodanno

Capodanno 2017, Idee su come trascorrere l’ultimo dell’anno

Capodanno 2017 Milano, misure antiterrorismo in piazza Duomo