Carmen Consoli, Scaletta Tour 2017: Genova (19 Marzo)

carmen-consoli

Prosegue la nuova tournée teatrale di Carmen Consoli, dopo il successo delle date precedenti, con una nuova tappa al Teatro Politeama di Genova, in programma questa sera domenica 19 marzo 2017. Di seguito la scaletta dei brani che l’artista siciliana eseguirà durante questo atteso nuovo appuntamento dal vivo.

Tra i brani che la cantantessa proporrà al pubblico, troviamo gli estratti del suo ultimo album “L’abitudine di ritornare”, ma anche i grandi classici che arricchiscono il suo variopinto repertorio: da “L’ultimo bacio” a “Parole di burro”, passando per “Fiori d’arancio”, “L’eccezione”, “Confusa e felice”, “In bianco e nero” e “Amore di plastica”.

Carmen Consoli proseguirà il viaggio lungo la penisola con il suo “Eco di sirene Tour 2017”, il 20, 21, 22 e 24 marzo dal Teatro Dal Verme di Milano, per poi proseguire il 29 marzo dal Teatro Augusteo di Napoli, il 7 aprile dall’Auditorium del Conservatorio di Cagliari, l’11 aprile dal Teatro Biondo di Palermo, il 12 aprile dal Teatro Pirandello di Agrigento, il 14 aprile dall’Auditorium Palacultura Antonello di Messina, il 24 aprile dal Teatro Della Pergola di Firenze ed, infine, il 29 aprile dal Teatro Sociale di Mantova. Info e biglietti su ticketone.it.

SCALETTA CONCERTO GENOVA DI CARMEN CONSOLI

  1. Sulle rive di Morfeo
  2. Parole di burro
  3. Fiori d’arancio
  4. Perturbazione atlantica
  5. Geisha
  6. Il sorriso di Atlantide
  7. Pioggia d’Aprile
  8. L’eccezione
  9. Mio zio
  10. L’ultimo bacio
  11. Eco di sirene
  12. Maria Catena
  13. Mandaci una cartolina
  14. Bottana di to ma
  15. A’ Finestra
  16. Blu Notte
  17. Sintonia imperfetta
  18. Confusa e felice
  19. Sud Est
  20. Ottobre
  21. In bianco e nero
  22. Questa piccola magia
  23. Venere
  24. Quello che sento
  25. Amore di plastica

Scritto da Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica e spettatore interessato di tutto ciò che è intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.