Catania: omicidio sorelle Mogavero, fermato un sospettato

arresto-carabinieri

CATANIA – E’ Gianluca Modica il trentenne fermato dai Carabinieri in seguito alle indagini sulla morte delle sorelle Mogavero, di 70 e 79 anni, assassinate nella loro casa di Ramacca mercoledì sera. L’uomo, reo confesso, ha agito al termine di un tentativo di rapina.

Catania, un omicidio agghiacciante

Duecento erano gli euro che Gianluca Modica ha preteso dalle donne, che conosceva, una volta introdottosi nella loro abitazione. L’uomo , pregiudicato con precedenti di droga e rapina, avrebbe accoltellato le due donne con dei fendenti alla gola al termine di una colluttazione. Filippa Mogavero, in particolare, non si era rifiutata di consegnargli il denaro – volendo consegnargliene anche di più – ma l’avrebbe minacciato di denuncia scatenando così l’ira del trentenne.

catania-omicidio-mogavero

Modica doveva saldare un debito con uno spacciatore. Una volta portato a termine l’omicidio l’uomo, probabilmente sotto effetti stupefacenti, è fuggito. Sono state le telecamere a fornire le prime informazioni utili per le indagini. Il trentenne sarebbe poi stato incastrato dal ritrovamento di una soletta di scarpe Timberland sotto il corpo di una delle due donne e dalle tracce di sangue sugli indumenti.

Classe 1992, molisana e studentessa di Giurisprudenza. Aspirante giornalista con la passione per la cronaca ,specialmente nera.

cannabis-legale-milano-just-weed

Milano, arriva la Cannabis legale a domicilio con JustWeed

Antonio Tajani

Roma, Tajani: Italia deve contare di più in Europa