Chi è Roberto Benigni: Età, Moglie, Film, Premi e Sanremo

Roberto Benigni sarà ospite della terza serata del Festival di Sanremo

chi_è_roberto_benigni

Uno degli ospiti più attesi della terza serata del Festival di Sanremo è certamente Roberto Benigni, il quale ha un rapporto molto speciale con la kermesse canora che ha fatto la storia della musica italiana, nonostante le controversie che lo hanno accompagnato negli anni.

Ironia, sarcasmo e comicità dissacrante sono le qualità più apprezzate del Benigni attore, comico, regista e sceneggiatore. Poi esiste un sostrato di Benigni più, nascosta, seria e affettiva, particolarmente legata alla Divina Commedia, considerata l’amore “letterario” della sua vita.

La carriera dell’artista toscano parla molto in termini di film e collaborazioni prestigiose che gli sono valsi tantissimi premi, tra cui l’Oscar come migliore attore conseguito nel 1999 per l’interpretazione nel film, diretto da lui stesso La Vita è bella, a cui consegue poi un Oscar al miglior film straniero per la medesima pellicola. Non è un caso che Benigni sia stato l’unico interprete maschile italiano a ricevere l’Oscar come miglior attore protagonista recitando nel ruolo principale in un film in lingua straniera, dopo quello vinto da Anna Magnani nel 1956 e da Sophia Loren nel 1962.

Chi è Roberto Benigni

All’anagrafe Roberto Remigio Benigni, è nato il 27 ottobre 1952 a Manciano La Misericordia, frazione di Castiglion Fiorentino, in provincia di Arezzo. Nel suo percorso artistico, Benigni ha collaborato con personaggi del calibro di Massimo Troisi, Federico Fellini, Paolo Villaggio, Raffaella Carrà, Pippo Baudo e tanti altri, e interpretato diversi ruoli in film come Johnny Stecchino, Il Mostro, Non ci resta che piangere o Il Piccolo Diavolo per citarne alcuni.

Il ‘Benigni’ Ribelle

Interpretazioni cinematografiche e televisivo mettono in scena un carattere forte, gioioso e irruento, che fa leva sul modo diretto con cui esprime la propria opinione senza mezzi termini. Il primo Benigni appare come un personaggio ribelle, scomodo, imprevedibile che fa dell’improvvisazione la sua dote più invidiata: infatti, in quanto simpatizzante del vecchio PCI (Partito Comunista Italiano), il 16 giugno 1983 aderì a una manifestazione della FGCI a Roma, dove prese in braccio e dondolò il leader Enrico Berlinguer.

Si trattò di un episodio davvero sconvolgente all’epoca, in considerazione dell’aura di serietà e di formalità di cui erano vestiti all’epoca i politici. Da quel momento in poi furono sperimentati nuovi escamotage, talvolta meno formali, che modificarono lo stile della vita pubblica del politico, tendendo verso più la convivialità e familiarità.

Altro episodio che creò scalpore fu indubbiamente il bacio inscenato in diretta televisiva, quindi in pieno Festival di Sanremo 1980 con la conduttrice Olimpia Carlisi, oppure ma l’epiteto ‘Wojtilaccio’, con cui il regista apostrofò Giovanni Paolo II.

Roberto Benigni: chi è la moglie

chi_è_roberto_benigni
Roberto Benigni e Nicoletta Braschi

La moglie di Benigni è l’attrice Nicoletta Braschi, originaria di Cesena. Conosciuta nel 1983 sul set del film “Tu mi turbi”, si sono sposati il 26 dicembre 1991 con una cerimonia privata nel convento di clausura delle suore cappuccine di via Pacchioni a Cesena. Da quel momento in poi la coppia ha recitato assieme in tutti i film diretti dallo stesso Benigni.

Palermitana d'origine, amo scrivere di tutto e osservare la realtà a 360 gradi.