Chiude la fabbrica Novolegno di Montefredane: 117 lavoratori a rischio licenziamento

La sede irpina di Novolegno potrebbe chiudere presto, i 117 operai a rischio licenziamento organizzano manifestazioni.

chiude fabbrica novolegno

La fabbrica irpina Novolegno di Montefredane annuncia un imminente chiusura con il probabile licenziamento di 117 operai. I dipendenti dell’azienda sono rimasti sconvolti dall’annuncio inaspettato del gruppo Fantoni, proprietaria del marchio. Subito dopo l’annuncio sono state organizzate manifestazioni di operai e cittadini che hanno visto anche l’intervento del sindaco di Montefredane Valentino Tropeano.

Il primo cittadino ha detto che la chiusura “era nell’aria”, ma non c’erano i segnali per una decisione così brusca. Si è detto dalla parte dei lavoratori, promettendo che sarà aperto un tavolo al più presto possibile.

Intanto gli operai hanno organizzato una manifestazione davanti la sede della Prefettura di Avellino. I sindacati uniti hanno appoggiato la protesta dei lavoratori, chiedendo che sia annullata la decisione del gruppo Fantoni. Gli operai avevano anche deciso di ridurre l’integrativa per evitare il licenziamento in blocco, ma evidentemente non è servito. Dalla CGIL invece si chiedono:

Abbiamo stilato un documento per presentare al prefetto domani mattina. Noi faremo esporremo le nostre ragioni: perché questa azienda qui lascia i lavoratori a casa e invece al Nord resta aperta?

Napoletano di nascita, attualmente vivo a Roma. Idealista e sognatore studente di Lettere presso l’Università di Roma Tor Vergata. Osservatore silenzioso e spesso pedante della società attuale. Scrivo di ciò che mi interessa, principalmente politica e temi sociali.
Twitter: @MattSquillante

bimbo investito vicenza

Bimbo investito da autobus a Vicenza: è grave

zaniolo mamma iene

Intervista Le Iene a madre di Zaniolo: inviato si scusa