Classifica qualità della vita 2018: le città dove si vive meglio

È la settima volta che il capoluogo lombardo si piazza nei primi tre posti per le performance conseguite negli indicatori del benessere. Seguono poi Bolzano e Aosta.

milano-piazza-duomo

Qual è la città dove si vive meglio? Ce lo rivela la tradizionale classifica redatta dal Sole 24 Ore, giunta alla sua 29esima edizione: infatti Milano è la provincia d’Italia dove si vive meglio e, quindi, si piazza al primo posto, seguita rispettivamente da Bolzano e Aosta. È la settima volta che il capoluogo lombardo si piazza nei primi tre posti per le performance conseguite negli indicatori del benessere.

Gli indicatori del benessere sono suddivisi in sei macro-aree riferiti all’ultimo anno appena trascorso: Ricchezza e consumi, Affari e lavoro, Ambiente e servizi, Demografia e società, Giustizia e sicurezza, Cultura e tempo libero.

Classifica Qualità della vita 2018: Vibo Valentia è il fanalino di coda

Vibo Valentia finisce per la quarta volta all’ultimo posto, preceduta da diverse città del sud. Tra queste spicca Napoli, che guadagna ben 13 posizioni, mentre Roma sale di tre punti. Migliorano Venezia, Torino, Catania, Bari e Bologna. Invece Genova e Firenze perdono rispettivamente otto e dieci posizioni.

Proprio Roma si piazza al 21esimo posto, aggiudicandosi ben tre posizioni nel ranking. Anche Rimini e Firenze insieme alla capitale, portano a casa un ottimo risultato legato alla “Cultura e tempo libero” grazie al numero di librerie, all’offerta culturale e alla spesa al botteghino per abitante.

Palermitana d'origine, amo scrivere di tutto e osservare la realtà a 360 gradi.