Fotolibri di viaggi: come crearli a regola d’arte

come creare fotolibro

Possiamo dire addio ai vecchi album fotografici, questo da parecchi anni: ormai quasi tutti possediamo migliaia di foto, caricate sul cloud o in pratiche cartelle sul computer. Ma come facciamo a mostrare le nostre immagini migliori ad amici e parenti, oppure a visionarle quando vogliamo ricordarci di una vacanza eccezionale o di un momento felice? La risposta è semplice, possiamo creare un fotolibro.

Si tratta della versione 2.0 dell’album di fotografie: un vero e proprio libro fotografico, stampato in qualità professionale, aggiungendo anche qualche tocco originale. Al ritorno da un viaggio possiamo subito scremare le foto migliori e preparare un fotolibro eccezionale, da riguardare tutte le volte che vogliamo.

Un fotolibro di viaggio

Per rendere bellissimo e indimenticabile un fotolibro dedicato ad un viaggio è importante inserirvi solo le immagini migliori. Tra quelle che abbiamo a disposizione scegliamo quindi le più originali, o anche quelle che mostrano al meglio le meraviglie che abbiamo visitato e le esperienze quotidiane. Ovviamente ognuno ha i propri gusti, c’è chi scatta immagini quasi esclusivamente della natura o dei monumenti, chi invece preferisce fotografare sempre le persone con cui sta trascorrendo il suo tempo.

Detto questo, quando una foto è riuscita male ce ne accorgiamo tutti, indipendentemente dai gusti. Proprio per questo i siti che permettono di creare un fotolibro ci offrono anche la possibilità di utilizzare un comodo software di fotoritocco. Non si tratta di programmi complessi o difficili da utilizzare, sono infatti studiati per l’utente medio, quindi con poche opzioni e interfaccia intuitiva.

In pochi passi potremo migliorare la qualità delle fotografie scelte per il fotolibro, quindi migliorare la luce e la messa a fuoco, così come la definizione e il contrasto dei colori. Volendo è possibile anche ritagliare le inquadrature, per avere poi a disposizione materiale di buona qualità.

Personalizzare un fotolibro

Per rendere originale e piacevole da guardare un fotolibro possiamo anche approfittare di alcuni effetti speciali e opzioni particolari. Ad esempio è possibile aggiungere una mappa che mostra i luoghi che abbiamo visitato

come potete vedere dal video, si tratta di operazioni molto semplici, che permettono di avere una chiara idea di dove si è svolto il nostro viaggio.
Oltre a questo possiamo anche scegliere uno sfondo originale per ogni pagina del futuro libro, magari prendendo spunto da una delle nostre immagini: un campo innevato sarà adatto per la settimana bianca, uno sfondo blu, o un particolare del mare in tempesta, per un viaggio sulle isole del Pacifico.

Carta, dimensioni, tipologia di libro

La personalizzazione di un fotolibro riguarda anche la qualità della carta, le dimensioni del volume, il numero di pagine. Questi elementi sono da selezionare considerando anche il materiale a disposizione. Ovviamente un fotolibro di viaggio dovrebbe avere una buona dimensione, in modo da poter inserire anche immagini panoramiche di una certa grandezza, godendone appieno. Anche la copertina ha la sua importanza, la potremo scegliere in tinta unita, in tessuto o cartoncino spesso, oppure potremo decidere di decorare anche questa parte del fotolibro.

1

Robert De Niro e Grace Hightower: perchè si sono lasciati?

2

X Factor 2018: titoli degli inediti di domani