Come si realizza un sito web

macbook

Tutti, almeno una volta nella vita, hanno avuto l’idea di realizzare un sito web. Se non si ha dimestichezza con il mondo digitale, però, difficilmente si saprà da dove iniziare. Se siete, quindi, dei neofiti determinati a realizzare un blog tutto vostro, sappiate che oggi esistono moltissime soluzioni che vi permettono di creare un sito con relativa facilità.

Ma partiamo dalle basi: cos’è un sito web?

Si tratta di un luogo virtuale costituito da una serie di pagine che si possono raggiungere da un browser. Quest’ultimo può nascere per promuovere prodotti e servizi, oppure essere concepito come un blog personale dove parlare di voi stessi o delle vostre idee, o addirittura può essere strutturato come un vero negozio online, il cosiddetto e-commerce.

Per realizzare un sito web si può procedere da soli o affidarsi a dei professionisti, anche effettuando semplicemente una ricerca online con parole chiave come  “ realizzazione siti web Milano “.

Scegliere il settore

La prima cosa da fare nella realizzazione di un sito web è quella di scegliere un settore in cui questo si andrà a collocare.

Per fare un esempio, se si possiede già un’attività da promuovere, si saprà già in in quale nicchia operare, come quella della fotografia per un fotografo o della cucina per un ristoratore.

Conoscere il settore di riferimento è fondamentale per sviluppare una strategia per contrastare i competitors e per stabilire il giusto budget da destinare al progetto.

L’importanza della brand image

Quando si visita un sito web, la prima cosa che salta all’occhio è il logo. Nella realizzazione di un sito web sarà molto importante sceglierne uno adatto. Il tutto dovrà essere curato nei minimi dettagli, dal font, alla palette dei colori. In particolare, la psicologia dei colori, è fondamentale per avere il giusto impatto.

Scegliere un CMS

Il CMS, Content Management System, è un software che può essere utilizzato per creare siti web e gestirne i vari contenuti come immagini, video, articoli, il tutto da una dashboard piuttosto intuitiva.

Il CMS più noto è sicuramente WordPress, ma ne esistono anche altri, tra cui Drupal e Joomla. Questi ultimi, però, possiedono tante funzionalità e possono risultare più complessi. WordPress, invece, è piuttosto semplice per questo è indicato anche a chi si sta avvicinando per la prima volta a questo settore.

WordPress permette di realizzare ogni tipologia di sito web, come un blog, un e-commerce, un forum o anche un social network. Molte grandi aziende utilizzano WordPress per la creazione dei propri siti internet, tra questi anche Forbes e Bata. La piattaforma viene continuamente aggiornata per correggere bug e per migliorare il CMS.

Scegliere un dominio efficace

Scegliere il dominio web è molto simile a scegliere il nome della propria azienda. Bisogna rifletterci bene e dare importanza ad alcuni fattori affinché questo risulti efficace.

Innanzitutto, il nome deve essere facile da scrivere, meglio, quindi, che sia corto o composto da poche parole, magari non includendo numeri o trattini e che sia semplice da ricordare.

Per assicurarsi di non aver scelto un nome per il dominio già presente sul web o fin troppo simile ad uno esistente, sarebbe meglio effettuare una breve ricerca.

Una volta scelto il nome, non resta che scegliere l’estensione più appropriata. Le più utilizzate sono “.info” per i siti di informazione, “.org” per le organizzazioni no profit, “.me” per i blog personali, oltre alle classiche “.it” (per siti destinati al pubblico italiano) e “.com”(più internazionale).

Per descrivere l’attività e i servizi offerti, meglio utilizzare delle keyword, in modo tale che i clienti possano trovare il sito con maggiore facilità.

Promuovere il sito web

L’ultimo passo è quello di promuovere il sito web appena realizzato.

Per fare ciò, innanzitutto è necessario creare dei contenuti di qualità che possono realmente aiutare gli utenti che digitano quelle determinate parole chiave.

All’interno degli articoli, è utile inserire dei link che rimandano ad altre pagine del sito. In questo modo, l’utente trascorrerà più tempo all’interno del blog, aspetto che sarà premiato dai motori di ricerca con la garanzia di maggiore visibilità (e quindi traffico).

Anche i social sono molto importanti per la visibilità, per cui, una volta creato un contenuto di valore, è conveniente postarlo sui vari social in modo che venga condiviso il più possibile e magari, per chi ha budget, promuovere i post sfruttando la piattaforma pubblicitaria del social network.