Compleanno Charles Aznavour, compie 93 anni

FRANCE-ENTERTAINMENT-MUSIC-AZNAVOUR
French crooner Charles Aznavour performs on stage at the Olympia concert hall in Paris on September 7, 2011 in Paris. The legendary singer-songwriter pleased fans the world over when he announced plans for a month-long residency at Paris' landmark Olympia theatre starting September 7, followed by a nationwide tour. AFP PHOTO / PIERRE VERDY

E’ un giorno speciale per Charles Aznavour, tra i cantautori francesi più noti ed apprezzati nel mondo, che oggi festeggia il suo novantatreesimo compleanno. Lungo la sua fortunata longeva carriera ha pubblicato oltre duecento album, vendendo più di 300 milioni di dischi in sessantacinque anni di attività.

CHARLES AZNAVOUR: LA BIOGRAFIA

Nato a Parigi il 22 maggio del 1924, Chahnourh Varinag Aznavourian è di origine armena. All’età di nove anni debutta sul palcoscenico come attore teatrale e cantante, durante una serata viene notato da Edith Piaff, che lo porta con sé in tournée in giro per il mondo. Raggiunge grande popolarità in Francia negli anni ’50, raggiungendo notorietà anche all’estero ed ottenendo il soprannome di “Frank Sinatra d’Europa”. Conquista il pubblico internazionale di numerosi Paesi, arrivando ad incidere più di 1.200 canzoni in sette lingue diverse, tra cui: il francese, l’inglese, lo spagnolo, il tedesco, il russo, l’italiano ed il napoletano. Tanti i duetti prestigiosi, da Liza Minelli a Mia Martini, passando per Celine Dion, Laura Pausini, Claudio Abbado, Compay Segungo, Julio Iglesias, Placido Domingo, Nana Mouskouri, Patrick Bruel, Dalida, Dean Martin, Petula Clark, Johnny Hallyday, Elton John, Sting, Josh Groban, Paul Anka,

CHARLES AZNAVOUR: I SUCCESSI DISCOGRAFICI

Tra le canzoni che arricchiscono il suo enorme repertorio, ricordiamo: “She”, “L’istrione”, “For me formidable”, “La Boheme”, “Com’è triste Venezia”, “Parigi in Agosto, “L’amour c’est comme un jour”, “Devi sapere”, “Toi et moi”, “Mourir d’aimer”, “La mamma”, “Ed io tra di voi”, “Ti lasci andare”, “A mia moglie”, “Isabelle”, “C’est un gars”, “Come le rose”, “Il faut savoir”, “Les bateaux sont partis”, “Hier encore”, “Ton nom”, “Mes emmerdes” e “Je n’ai pas vu le temps passer”. 

Scritto da Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica e spettatore interessato di tutto ciò che è intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.