Compleanno TG5, oggi compie 25 anni

tg5-compleanno

Correva il 13 gennaio del 1992, un gruppo di giornalisti guidati da Enrico Mentana, Lamberto Sposini, Cesara Buonamici, Emilio Carelli e Cristina Parodi, davano vita ad uno dei telegiornali più seguiti di sempre: il TG5. Oggi è il compleanno del noto telegiornale che compie 25 anni.

Per festeggiare questo venticinquesimo compleanno, Paolo Bonolis condurrà uno speciale in seconda serata, in programma sabato 14 gennaio su Canale 5, in cui interverranno i tre storici direttori della testata giornalistica: Enrico MentanaCarlo Rossella e Clemente Mimun. Diversi i messaggi di auguri, arrivati da Papa Francesco, dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e dal Premier Paolo Gentiloni.

“Il Tg5 ha allargato la possibilità di scelta degli italiani e costretto gli altri a migliorarsi, a uscire dal linguaggio paludato di allora – ha commentato l’attuale direttore – ha provocato un terremoto di cui hanno beneficiato tutti in tv. Il ricordo più bello, e più divertente, è la partenza grottesca. Alla conduzione c’era Mentana: non partivano i servizi, le cassette erano guaste. Enrico, da esordiente, ha avuto nervi d’acciaio. Pensavamo che sarebbe finita lì, che non avremmo avuto prove d’appello. Invece il giorno dopo scoprimmo di aver battuto il Tg1 al primo colpo. Un merito speciale a Silvio Berlusconi, l’editore che tutti i giornalisti dovrebbero sognare di avere: ha avuto fiducia in un gruppo di quarantenni, ci ha lasciato libertà e ci ha dato i mezzi per lavorare. Ha avuto idee innovative e ci ha dato pochi suggerimenti fondamentali. Dal punto di visto politico è chiaro che ognuno porta l’acqua al suo mulino, ma Berlusconi ha inciso molto meno di quanto abbia inciso il centrosinistra in Rai, e mai con l’arroganza del centrosinistra”.

PRIMA EDIZIONE TG5 | VIDEO

 

Scritto da Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica e spettatore interessato di tutto ciò che è intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.