Copenaghen: domani a Pesaro lo spettacolo con Popolizio

tt

Andrà in scena a Pesaro da domani fino a domenica 17 lo spettacolo teatrale della Compagnia Umberto Orsini dal titolo “Copenaghen” con con Umberto Orsini, Massimo Popolizio (che vedremo nel 2018 nel film sul ritorno di Mussolini) e Giuliana Lojodice.

Sinossi di Copenhagen

In un luogo che ricorda un’aula di fisica, tre persone, due uomini e una donna, parlano di cose successe in un lontano passato, cose avvenute tanto tempo prima, quando tutti e tre erano ancora vivi.

I tre protagonisti che si muovono sul palcoscenico sono Niels Bohr (Umberto Orsini), sua moglie Margrethe (Giuliana Lojodice) e Werner Heisenberg (Massimo Popolizio).

copenaghen-spettacolo-teatrale-popolizio

Il loro tentativo è di chiarire che cosa avvenne nel lontano 1941 a Copenaghen quando improvvisamente il fisico tedesco Heisenberg fece visita al suo maestro Bohr in una Danimarca occupata dai nazisti.

Entrambi coinvolti nella ricerca scientifica, probabilmente vicini ad un traguardo che avrebbe portato alla bomba atomica, i due scienziati ebbero una conversazione nel giardino della casa di Bohr, il soggetto di quella conversazione ancora oggi resta un mistero e per risolverlo la Storia ha avanzato svariate ipotesi.

L’asse portante attorno al quale ruota lo spettacolo è dunque il motivo per cui l’allievo andò a Copenaghen a trovare il suo maestro. Essendo Heisenberg a capo del programma nucleare militare tedesco voleva, in nome della vecchia amicizia, offrire a Bohr, che era mezzo ebreo, l’appoggio politico della Gestapo in cambio di qualche segreto?

O al contrario essendo mosso da scrupoli morali, anche se tormentato dalle conseguenze che sarebbero potute ricadere sul destino della sua patria martoriata e che lui amava pur non essendo nazista, tentava di rallentare il programma tedesco fornendo a Bohr, che era schierato con gli alleati, informazioni sull’applicazione dei fondamenti teorici della fissione? I tre capiscono che non è possibile una sola verità, niente è assoluto.

Copenhagen, Le date dello spettacolo

La tournee teatrale riprenderà dopo il periodo natalizio, ecco le date:

25 gennaio a Vignola, dal 26 al 27 gennaio a Cesena, dal 28 al 30 gennaio a Rimini, 1 febbraio Ivrea, 2 febbraio Biella, dal 3 al 4 febbraio Lugano, dal 5 al 6 febbraio Locarno, dal 8 all’11 febbraio Lugo, 13 febbraio a Cremona, 14 febbraio ad Alba.

E ancora dal 15 al 16 febbraio a Massa, dal 17 al 18 febbraio a Civitavecchia, dal 20 al 22 febbraio la compagnia si sposterà a Savona, dal 23 al 24 febbraio a Modena e poi ancora 25 febbraio Sulmona e dal 27 al 28 febbraio a Como per l’ultima data di febbraio.

Scritto da Silvestra Sorbera

Silvestra Sorbera, classe 1983, piemontese di origini siciliane, è una giornalista e autrice di racconti e romanzi. Ha pubblicato nel 2009 “La prima indagine del Commissario Livia” e a maggio del 2016 la seconda indagine dal titolo “I fiori rubati” con la casa editrice LazyBOOK.
Nel 2013 ha realizzato la favola per bambini “Simone e la rana”, e il saggio letterario – cinematografico “La forma dell’acqua. Camilleri tra letteratura e fiction”. Nel 2014 pubblica con la casa editrice LazyBOOK i racconti “Vita da sfollati” e a seguire “Sicilia” e “La guerra di Piera” e a dicembre 2016 il romanzo autobiografico “Diario per mio figlio”.
A giugno 2016 con la casa editrice PortoSeguo il romanzo “Sono qui per l’amore”. Nel 2017 pubblica il racconto lungo new adult “Un amore tra gli scogli” e la favola “Simone e la rana. Viaggio nel castello stregato”.

27573

Dragonero Aventures e Senzanima: fumetto Bonelli si sdoppia

Capodanno Roma Eventi

Capodanno a Roma Eventi: concerto al Circo Massimo