Cosa vedere assolutamente a Genova, i consigli sulla città di un genovese

Pregi e difetti che devi conoscere per ottimizzare la tua vacanza nello splendido capoluogo ligure.

Vedere Assolutamente Genova

Siete per poche ore o per un giorno a Genova e vi chiedete: cosa fare, cosa visitare?Cominciamo con un dato di fatto: Genova non è perfetta. Proseguiamo immediatamente con un’altra certezza: Genova non crede nei colpi di fulmine, non ti abbaglia per poi lasciarti a mani vuote, ma è una città capace di affascinarti e conquistarti, passo dopo passo, come nessuna mai.

Curiosità, alchimia e spirito di osservazione rappresentano il corredo che dovrai portare con te per coronare al meglio questo amore e… l’effetto “farfalle nello stomaco” sarà assicurato!

Genova, un weekend o pochi giorni

Adatta per trascorrervi un weekend o anche più giorni, la Superba, come per primo la nominò Petrarca, è una città ricchissima di attrattive; purtroppo, inutile tesserne un elogio non veritiero in tutto e per tutto, vi sono spazi sicuramente mal curati e non sfruttati nelle risorse che invece potrebbero offrire.

Troverai angoli unici e straordinari che però, a causa di una cattiva pubblicizzazione e tutela, sono poco noti e necessiterebbero di impegnative “pulizie di primavera”. Nonostante ciò, rimarrai sorpreso e ammaliato dalle sue molteplici sfaccettature: Genova città di porto, di mare, di cultura, di monumenti, di palazzi, di passeggiate, di gite fuori porta e, semplicemente, di bellezza.

Cose da vedere assolutamente a Genova: Un percorso consigliato

Situata nel pieno centro della città, piazza De Ferrari, la più grande piazza di Genova, potrebbe essere il tuo punto di partenza. Qui troverai lo storico Palazzo Ducale e l’imponente fontana ti sarà utile come punto di riferimento dal quale, come una raggiera, si dipanano molte delle vie e piazze più conosciute: Via XX Settembre, Via San Vincenzo e l’elegante Via Roma per chi predilige lo shopping.

Cosa Fare assolutamente a Genova
Il Palazzo Ducale di Genova

E ancora Piazza Matteotti e Via San Lorenzo se vorrai dirigerti verso il caratteristico Duomo e, infine, verso il bellissimo Porto Antico. Da più parti del centro, vedrai svettare una delle antiche porte d’ingresso alla città, la medievale Porta Soprana, accanto alla quale, tra l’altro, potrai visitare la casa di Colombo.

Come unire l’utile al dilettevole…

In aggiunta alla piacevole compagnia delle mostre d’arte di cui periodicamente Genova gode, la città ti stupirà per la sontuosità dei suoi palazzi (basti pensare ai Palazzi dei Rolli) e per interessanti musei.

Al riguardo, non farti sfuggire Via Garibaldi: anticipata dalla solenne Piazza Fontane Marose, ti sedurrà con la sua grazia e raffinatezza. Per una visita culturale che possa non annoiare i bambini che magari portiamo con noi, imperdibile è l’Acquario: il più grande in Italia e primo in Europa per specie animali.

Genova per gli appassionati di fotografia

Se ritieni che il modo migliore per conoscere una città sia scoprirla dall’alto, dovrai assolutamente recarti in Spianata Castelletto: un belvedere che ti lascerà senza fiato, un’oasi di pace e tranquillità. Da qui la vista dell’intera città e del suo porto è spettacolare.

Belcedere Castelletto Genova


Il Belvedere Castelletto a Genova

Se invece ti seducono le piccole baie e insenature, lasciati ammaliare da Boccadasse, antico borgo marinaro, tutt’oggi molto vivo e romantico, che potrai raggiungere percorrendo la promenade di Corso Italia.

Gite in posti poco conosciuti

Se vuoi fare una camminata suggestiva e particolare, un’idea potrebbe essere la passeggiata panoramica della Lanterna, percorso che ti permetterà quindi di vedere da vicino l’icona simbolo di Genova, nonché il faro più alto del Mediterraneo. Allontanandosi un pochino dal centro, incontrerai Nervi, piacevole località del Levante genovese che potrebbe fare proprio al caso tuo!

La passeggiata sul mare Anita Garibaldi ti regalerà un panorama incantevole sul promontorio di Portofino e, se desideri circondarti di verde e respirare a pieni polmoni, a due passi di distanza troverai anche i parchi di Nervi.

Vuoi cimentarti in qualcosa di meno soft? Vivamente consigliate sono le gite ai forti genovesi, incredibile itinerario attraverso le fortificazioni e le mura della città che ti consentirà di essere in pieno contatto con la natura e di partecipare al suo meraviglioso spettacolo.

Mangiare a Genova

Ottime notizie per i buongustai: tra i piatti tipici che potrai assaporare nei diversi ristoranti e trattorie ricordiamo squisite trenette o trofie al pesto, fantastici ravioli al tocco, appetitosi pansoti in salsa di noce, una stuzzicante cima, saporiti ripieni di verdure e ancora molto altro!

Cima Genovese Visitare Genova
La famosissima cima genovese

Se ti dovesse venire un buco allo stomaco improvviso, invece, non esitare a fermarti in qualche panificio e delizia il tuo palato con un pezzo di eccellente focaccia genovese o una fetta di ghiotta farinata!

Il centro storico, Patrimonio dell’umanità

La città vecchia si snoda attraverso un dedalo più unico che raro di vicoli e vicoletti, in genovese chiamati caruggi, che hanno contribuito a formare, a detta di alcuni, il centro storico antico più esteso d’Europa, è stato nominato Patrimonio dell’Umanità UNESCO.

Se sei un’amante della vita notturna, sarai entusiasta di sapere che nel fine settimana questa zona, quasi interamente pedonale, si trasforma nel fulcro della movida genovese. Se invece sei un tipo più tranquillo, il consiglio è quello di visitare i vicoli di giorno, lasciandoti trasportare da una meravigliosa voglia di esplorazione.

Scritto da Chiara Lapia

In seguito alla triennale in Lettere, mi sono laureata nel corso magistrale di Letterature Moderne e Spettacolo presso l'Università degli Studi di Genova.
Affascinata dal mondo della comunicazione, ho sempre cercato di approfondire, attraverso un percorso accademico e lavorativo, il campo del giornalismo e dell'editoria.

Paolo VI Santo

Paolo VI santo, l’annuncio di papa Francesco: “Mi è piaciuto tanto”

Toni Servillo Eternapoli San Carlo

Toni Servillo al Teatro San Carlo con EterNapoli, anticipazioni del testo