Donne Escort: reale professione o sistema di sfruttamento?

donne-escort

Fare la escort è una professione come le altre o una forma di sfruttamento delle donne? Una semplice attività generatrice di reddito o un’espressione di violenza contro le donne? Una professione liberamente scelta o un vincolo imposto?

Mentre il web si popola sempre più di siti dedicati come https://it.escort4you.xxx/ che forniscono vetrine ideali per queste ragazze e garanzie antiscammer per i clienti, con annunci verificati e identità autenticate, tali interrogativi continuano a farsi largo nelle menti dell’opinione pubblica.

Fenomeno delle escort e sue cause

Cos’è la prostituzione, quali sono le sue cause? Sebbene siano variate notevolmente nel tempo, le definizioni intorno a questo fenomeno oggi ruotano attorno a due poli principali. Secondo alcuni fare la escort è una professione come le altre, un’attività generatrice di reddito che può essere scelta liberamente. Ovvero qualsiasi forma di interazione sessuale in cambio di una qualche forma di pagamento, dunque questi servizi sono pubblicizzati e riconosciuti come disponibili in determinate località. I prezzi dei servizi vengono adeguati in base all’interazione tra domanda e offerta.

Per altri, invece, la prostituzione costituisce l’ultima forma di violenza contro le donne e forma un sistema di sfruttamento sia economico che sociale. Così, sebbene spesso presentata come una liberazione sessuale, l’attività promossa dalle escort deve adattarsi alle aspettative dei consumatori e costituisce un atto sessuale reazionario e repressivo. Segnato dal denaro e dai rapporti di potere, in particolare tra uomini e donne, questo sistema è un puzzle in cui si intrecciano disordini sociali. Luogo di recupero, a fini economici, di sofferenze, fallimenti e disuguaglianze di ogni tipo, è diventato un gigantesco sistema organizzato, un’industria internazionale di sfruttamento di donne, uomini e bambini.

Come possiamo vedere, la stessa realtà viene percepita, analizzata e interpretata in più modi. Dovremmo intendere la prostituzione come un modo che le donne usano per il loro sostentamento? Alcune donne scelgono di diventare prostitute come altre decidono di diventare dottori, ingegneri, cameriere o segretarie? Oppure come forma atavica di sfruttamento e supremazia degli uomini?

Quali sono i fattori alla base di questo fenomeno

Gli esperti analisti di questo fenomeno hanno mantenuto alcuni elementi che spiegano sistematicamente i motivi alla base della prostituzione: l’esistenza di una domanda di servizi sessuali, gli interessi di individui e gruppi che traggono profitti significativi, donne incluse.

Pertanto, la perpetuazione di questo fenomeno è principalmente dovuta al fatto che ce n’è una richiesta. Senza clienti non ci sarebbero escort. Il principio economico della domanda e dell’offerta trova la sua applicazione in questo contesto. Infatti, senza uomini in cerca di piaceri sessuali, la prostituzione non potrebbe esistere. I clienti beneficiano della percezione sociale legata alla necessaria soddisfazione dei desideri sessuali maschili.

Altri due elementi relativi alle condizioni di vita delle donne sono strettamente legati all’esistenza della prostituzione. Prima di tutto, è svantaggio finanziario delle donne di tutte le classi sociali. In effetti, ovunque le donne sono più povere degli uomini; in nessun paese sviluppato o in via di sviluppo le donne godono dello stesso livello di ricchezza degli uomini. Tuttavia, la difficoltà di trovare un lavoro, un basso livello di istruzione, i pochi posti di lavoro disponibili e la debolezza delle politiche sociali spingono alcune donne a rivolgersi alla prostituzione per garantire la loro sopravvivenza.

L’altro aspetto della realtà femminile per cui si instaura un legame con questo fenomeno è il fatto di essere stata vittima di abusi sessuali. Infatti, il tasso di donne che hanno subito abusi sessuali e che si prostituiscono varia tra il 33% e l’80%, mentre è tra il 15% e il 20% per le altre donne che scelgono questa professione senza retaggi dal passato, una differenza significativa. Tuttavia, questo non significa concludere che tutte le donne vittime di violenza sessuale si rivolgeranno alla prostituzione, né che tutte le donne prostituite abbiano subito questo tipo di abuso. Tuttavia, il legame tra essere una prostituta ed essere stata aggredita sessualmente sembra significativo.