Si sono concluse ieri con le votazioni le elezioni provinciali 2017. A Terni le urne sono state chiuse alle ore 20.00 di domenica; risultati ed eletti sono stati resi noti invece nelle prime ore di oggi, lunedì 9 gennaio, a termine degli scrutini.

Giampiero Lattanzi è il nome del nuovo presidente della Provincia di Terni. Sindaco del Comune di Guardea, Lattanzi ha battuto la candidata Laura Pernazza, Sindaco di Amelia, ottenendo il 71.1% dei voti, contro il 28.9. Netto il gradimento in favore di Giampiero Lattanzi che sostituirà alla Provincia l’uscente Leopoldo Di Girolamo. Quest’ultimo, nonostante il suo incarico non fosse ancora giunto a conclusione, ha voluto lasciare la presidenza della Provincia per potersi dedicare al ruolo di primo cittadino ternano.

Conosciuto il nome del nuovo presidente della Provincia di Terni, occorrerà ancora attendere per apprendere i nominativi dei componenti del Consiglio, non ancora noti. Sono stati comunicati invece i dati relativi all’affluenza alle urne. Chiuse le urne alle ore 20.00 di domenica 8 gennaio, è stata confermata un’affluenza del 72.86% per l’elezione del presidente della Provincia e del Consiglio.

palazzo-spada-terni

Hanno espresso la loro preferenza sulle elezioni provinciali 2017 relativi alla provincia di Terni 298 degli aventi diritto al voto su un totale di 409. Maggiore l’affluenza registrata nel pomeriggio: secondo i primi dati relativi all’affluenza delle ore 12.00 si aggiravano intorno al 36,67%. Cinque i Comuni in cui hanno votato tutti i Consiglieri: si tratta di Guardea, Avigliano Umbro, Calvi dell’Umbria, Giove e Otricoli; per quel che riguarda la città di Terni non hanno espresso la loro preferenza i Consiglieri del Movimento 5 Stelle.

CONDIVIDI
Nata l'11 dicembre 1990 a Catania e laureata in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi della città etnea. Ho iniziato a scrivere un po' per gioco nel 2012. La mia materia prima è il calcio, occhio però... più che i tacchetti preferisco indossare il tacco 12! Adoro la musica e mi diletto ad armeggiare tra i fornelli. Il mio piatto forte? Chiedetelo ai "miei" assaggiatori...