Finestra Azzurra di Gozo caduta in Mare, Malta perde l’arco di Dwejra

finestra-azzurra-malta

E’ finita in mare la Finestra Azzurra di Gozo. L’attrazione turistica Dwejra Bay a Malta non c’è più: gli studi sull’erosione dell’arco di roccia condotto dai ricercatori si sono rivelati fondati.

La fine dell’arco di roccia è stata annunciata oggi dal primo ministro dell’isola di malta Joseph Muscat che ha pubblicato su Twitter una foto eloquente dell’arco di roccia che non esiste più. L’attrazione turistica, tra le più visitate, è quindi andata irrimediabilmente perduta e quello che aveva creato la natura con la sua erosione costante nel corso dei secoli, la stessa se lo è ripreso.

CHE COSA ERA LA FINESTRA DI GOZO?

Una tempesta ha quindi messo definitivamente fine alla Finestra Azzurra di Gozo che si era creata migliaia di anni fa quando crollarono due grotte calcaree. La Finestra, su cui era vietata passeggiarci sopra perché non sicura proprio per via dell’erosione che la metteva a rischio crollo, si poteva invece transitare al di sotto con la barca. Tra l’altro la zona dove sorgeva era meta turistica anche perché vicino ci sono Blue Hole e Inland Sea che sono due rinomate zone dove potersi dedicare alle immersioni subacquee.

Una tempesta ha però voluto cancellare questa meravigliosa attrazione della natura e al primo ministro maltese non è rimasto che postare su Twitter l’amara foto dello sfondo con l’arco non più visibile perché crollato in mare.

 

Scritto da Nicola Salati

Scrivere una passione che poi è diventato un vero e proprio mestiere. Dal 2008 giornalista professionista cerco di raccontare quello che succede nel locale per poi spaziare nel globale, ma sempre considerando i punti fermi che deve avere un abile cronista: mai distaccarsi dalla realtà dei fatti ed essere puntuale e preciso evitando interpretazioni e opinioni.