G7 della Cultura a Firenze: il Programma Completo

firenze-panorama

Da oggi, giovedì 30 marzo, parte il G7 della Cultura a Firenze, un evento, di cui vi proponiamo il programma completo, che è stato ampiamente patrocinato dal Ministero dei Beni Culturali. Per due giorni, oggi 30 e domani 31 marzo, i ministri dei Beni Culturali di 7 Paesi del G7 saranno ospiti a Firenze per stilare un documento comune sulla cultura come strumento di dialogo tra i popoli e l’Italia conferma in questo modo la volontà di esercitare il ruolo di leadership culturale.

G7 DELLA CULTURA A FIRENZE: L’OBIETTIVO

L’evento avrà anche il tema di patrocinare e proteggere tutte le opere di bene culturale danneggiate da calamità naturali o distrutte da incidenti o attacchi terroristici. Sarà una due giorni intensa e ricca di cultura e dialogo quella fiorentina. Per l’evento, diverse le iniziative mosse nel capoluogo toscano. In effetti, già da alcuni giorni, presso Piazza della Signoria, sono state installate copie di statue e opere d’arte distrutte per attentati o calamità naturali, come la copia dell’Arco di Palmira, distrutto dall’Isis nel 2015 in Siria, l’anfiteatro Romano, sempre distrutto in Siria ed altre opere, già esposte in diverse esposizioni universali. Opere che resteranno visitabili ai turisti fino al 27 aprile 2017.

G7 DELLA CULTURA A FIRENZE: I MINISTRI PARTECIPANTI

I ministri presenti in Italia saranno come detto 7, rappresentanti delle 7 Nazioni invitate: per l’Italia presenzierà il Ministro dei Beni Culturali, Dario Franceschini che modererà il vertice, poi ci saranno per il Canada il Ministro Melanie Joly, per la Francia il Ministro Audrey Azoulay, per la Germania il Ministro Maria Bohmer, per il Giappone il Ministro Ryohei Miyata, per il Regno Unito il Ministro britannico Karen Bradley e infine per gli Stati Uniti il Ministro statunitense Bruce Whorton. Presenti anche il commissario europeo per la cultura, Tibor Navracsis, e il segretario generale dell’Unesco, Irina Bokova.

dario-franceschini

G7 DELLA CULTURA A FIRENZE: IL PROGRAMMA

Nella giornata odierna diverse le iniziative: si parte dalla mattina con l’ apertura ufficiale della due giorni del G7 dei ministri della Cultura nella Sala Bianca di Palazzo Pitti, per arrivare alla sera nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio, ove si terrà il concerto diretto dal Maestro Riccardo Muti e eseguito dall’Orchestra del Maggio musicale fiorentino (Ouverture del Guillaume Tell di Gioacchino Rossini e Sinfonia n. 2 in re maggiore op. 73 di Johannes Brahms).

Domani 31 marzo convengo nel salone del Cinquecento, dove si discuteranno diverse tematiche legate ai Beni Culturali, con un grande aperitivo finale e saluti. Insomma un evento destinato ad essere un punto di rilancio dei Beni Culturali mondiali, dove l’Italia ne detiene uno dei massimi valori.

Scritto da Marco Costanza

Nato ad Avellino nel 1989, aspirante giornalista. Amo e seguo lo sport a 360° ma mi occupo anche di altri settori. Vanto uno stage a Sky Sport 24, un Master in Giornalismo e altre esperienze con testate giornalistiche importanti.

medici-professionisti-pagati-pizza

Chi è il medico arrestato a Roma perché abusava delle pazienti?

FIRENZE:PATTUGLIA POLIZIA ANTITERRORISMO

G7 Firenze, le misure di sicurezza per il vertice sulla Cultura