Home Alone: ecco alcuni giochi per divertirsi anche quando si è soli

ping-pong-tavolo

“Home Alone” è il titolo originale di una pellicola cult che noi conosciamo come “Mamma, ho perso l’aereo”. Si tratta di un film che ha segnato un’intera generazione, fra risate e il talento di un giovanissimo Macaulay Culkin. E anche se noi non avremo un perfido Joe Pesci alla nostra porta, né una rapina da sventare, quando rimaniamo a casa da soli siamo costretti a inventarci qualcosa per non annoiarci. Per fortuna, i tempi moderni ci regalano tantissime opzioni utili, e noi oggi scopriremo insieme alcune tra le migliori.

L’immortale PlayStation: certo, giocare ai videogames H24 non è sano e non lo si consiglia a nessuno, ma quando siamo da soli, una bella partita alla PlayStation ci permette di svagarci e di divertirci per un po’. Ovviamente è un discorso valido per qualsiasi altra console di videogame, come l’Xbox o il Nintendo, per gli amanti del retrogaming, senza poi dimenticare il PC.

Il classicissimo solitario: da soli purtroppo non possiamo fare granché, se si parla di classici passatempi come i giochi da tavolo. Però abbiamo una preziosa opzione dalla nostra parte, e si tratta dei giochi di carte solitari, uno dei quali (Piramide) come si legge sul blog di LeoVegas sarebbe stato inventato da Napoleone. E nonostante il passare dei secoli, il fascino dei solitari continua a conquistare molte persone.

La Settimana Enigmistica: anche in questo caso, ci troviamo di fronte ad una tradizione difficile da non considerare. La Settimana Enigmistica, infatti, è una rivista tagliata su misura per chi desidera rompere la noia divertendosi, in totale solitudine. Dalle parole crociate fino ad arrivare al Sudoku, le opzioni messe a disposizione da questo settimanale sono davvero numerose.

Il cubo di Rubik: complesso, cervellotico ma anche divertente e appassionante. Il cubo di Rubik si iscrive di diritto nella lista dei giochi perfetti per divertirsi, anche quando si è da soli. E in caso di difficoltà, basta fare un giro sul web per trovare diverse guide che spiegano alcuni trucchi molto interessanti.

I puzzle game: non potremmo poi non citare i giochi di puzzle, che possiamo acquistare in versione da tavolo, o reperire online su Internet. Nel secondo caso, ci sono diversi siti web che raccolgono al loro interno centinaia di games di questo tipo, e che meritano assolutamente una visita.

Il decluttering: non è un gioco, ma può facilmente diventarlo. Quando siamo a casa da soli, abbiamo la possibilità di unire l’utile al dilettevole, sbarazzando l’armadio ed eliminando tutte le cose inutili. Anzi, la solitudine e la quiete sono le migliori alleate per questa fase, dato che ci permettono di non perdere la concentrazione.

Il ping pong: chi ha un tavolo da ping pong in casa, e chi ama questo divertentissimo sport, può alzare la metà dell’avversario e iniziare a palleggiare in totale solitudine. Non si tratta soltanto di un gioco, ma anche di uno degli allenamenti più efficaci.

In conclusione, restare da soli a casa non vuol dire annoiarsi, visto che le opzioni per un po’ di sano divertimento non mancano di certo.