Grotte del Caglieron: Prezzi, Orari, Altitudine e Come Arrivare

Tutte le informazioni su una delle più grandi meraviglie del Veneto.

Grotte del Caglieron Prezzi Orari

Nel Veneto, esattamente in provincia di Treviso, tra l’area di Vittorio Veneto e l’altopiano del Cansiglio, vi si trova un’area naturale di immensa bellezza, ricca di fonti d’acqua e il lago Madruc. È proprio qui che si trova una grande meraviglia della natura, racchiusa in un piccolo angolo di paradiso e che oggi è diventata uno straordinario patrimonio da ammirare e tutelare.

 

Grotte del Caglieron: Un “diamante” naturale

Enormi cavità scavate nella roccia dalla natura e dalla mano dell’uomo, oggi costituiscono uno spettacolo suggestivo, con cascate e corsi d’acqua.
Breda di Fregona, in provincia di Treviso, ci mette al cospetto delle Grotte del Caglieron, che recentemente è stato inserito nella classifica dei Luoghi del cuore dagli utenti Fai, nonché Fondo Ambiente Italiano che ha come obiettivo la tutela e la valorizzazione dei luoghi di grande pregio naturalistico e storico.

Grotte del Caglieron

Il complesso consta di una serie di cavità, parte delle quali di origine artificiale e parte di origine naturale. Quella naturale è una profonda forra incisa dal torrente Caglieron su strati alternati di conglomerato calcareo, di arenarie e di marne del Miocene medio. Numerose sono le cascate alte parecchi metri. Nella parte più profonda della forra si notano sulle pareti grandi concrezioni calcaree che chiudono per un tratto e in parte la volta, dando all’insieme l’aspetto di una grotta.
Sulle pareti della forra, si aprono invece della grandi cavità di origine artificiale ottenute con l’estrazione della tipica “pietra tenera”, l’arenaria. Tale estrazione permetteva la fornitura di materiale per la costruzione di stipiti, architravi etc.
Lo stacco del materiale, praticato con grossi scalpelli, avveniva a blocchi con l’avvertenza però di lasciare delle colonne inclinate che sostenevano la volta. Tale procedimento ha dato vita a un insieme di suggestive cavità artificiali dove sul fondo scorre il vorticoso torrente. Ciò ha permesso di creare un vero e proprio percorso attrezzato.

Il percorso delle Grotte del Caglieron

Dal parcheggio adibito ai visitatori, si prosegue lungo un largo sentiero fino a percorrere un tratto appena sopra le acque correnti del torrente Caglieron. Successivamente troveremo alla nostra sinistra un ampio portale con caratteristiche colonne inclinate che sostengono il “soffitto” creatosi con gli strati di arenaria.

Il torrente viene superato grazie a un rustico ponticello, e possiamo ammirare attorno a noi la forra naturale, la grande marmitta scavata dalle acque che precipitano passando proprio sotto il ponticello e a valle. Durante il nostro cammino, tra suggestivi sentieri sospesi su cascate e marmitte, riusciremo a tornare alla luce. Ammireremo inoltre piccoli ruscelli e sorgenti in più punti delle Grotte.

Percorso Grotte del Caglieron


Dato il notevole contenuto in calcare delle acque, si ha la sua rideposizione con formazioni di cortine, stalattiti e stalagmiti delle più varie forme e colori. Nelle zone più illuminate è notevole la formazione di travertino a spese dei muschi e altri residui vegetali che vengono ricoperti dal calcare.

All’interno delle cavità artificiali, ci sono alcuni tratti di cunicoli naturali, tanto da essere esplorati dagli speleologi. Nelle acque che li percorrono è stata constatata la presenza del Niphargus, un piccolo crostaceo cieco, depigmentato, che attualmente è oggetto di studio nel laboratorio sotterraneo di Biospeleologia di Villa Papadopoli a Vittorio Veneto.
Le grotte del Caglieron, apprezzate sia in estate per la frescura che in inverno per le stupende cascate di ghiacci, sono anche dei notevoli punti di riferimento per laboratori di educazione ambientale per le scuole. Soprattutto durante l’estate le grotte diventano suggestivo scenario di rappresentazioni teatrali e spettacoli di vario genere.

Ingresso ed Informazioni Generali

L’ingresso alle grotte è gratuito e il percorso è sempre percorribile dall’alba al tramonto. Non è possibile effettuare il percorso con passeggini, mentre all’interno dell’area sono tranquillamente ammessi i cani al guinzaglio. Nel tratto sulle passerelle in legno, essendo fatte con tronchetti naturali, si consiglia di prestare attenzione in quanto sdrucciolevoli e irregolari.

Le Grotte del Caglieron a Treviso: Prezzi, Orari e dove Mangiare

governo

Governo M5S-Lega: domani scade il Mandato Esplorativo

vicenza jazz 2018

Vicenza Jazz 2018: Date, Biglietti e Artisti