Inchiesta River Plate su assalto a bus del Boca Juniors

L’azione avviata da Conmebol è puramente formale e generata dal reclamo presentato domenica dal Boca

stadio monumental
Piove sul bagnato in casa del River Plate. La Conmebol (acrononimo di Confederación sudamericana de Fútbol) ha aperto un procedimento disciplinare nei confronti del River Plate, ufficialmente indagato per appurare possibili responsabilità in seguito agli incidenti che hanno comportato la sospensione della finale di ritorno della Copa Libertadores contro il Boca Juniors.
Sabato scorso un gruppo di ultras del Boca ha assaltato il bus che portava i giocatori del Boca allo Stadio Monumental, alcuni dei quali sono rimasti feriti in seguito alle sassate.
L’azione avviata da Conmebol è puramente formale e generata dal reclamo presentato domenica dal Boca. Questo nuovo colpo di scena, tuttavia, non impedirà alla Conmebol di fissare una nuova data in cui disputare il match, nonostante il club xeneize abbia chiesto la squalifica del River e la conseguente vittoria a tavolino. Ciò vuol dire che oggi i vertici federali stabiliranno quando ridisputare il Superclasico della discordia (ipotizzabile tra il 5 e il 9 dicembre), ma nei prossimi giorni il verdetto della commissione disciplinare potrebbe ancora stravolgere tutto annullando definitivamente la partita.

Así fue el ataque al bus de Boca Juniors

#CopaLibertadores Así fue el ataque de una facción de la hinchada de Club Atlético River Plate al bus que trasladaba a BOCA al Monumental de Núñez para disputar la final de vuelta. ¿Qué te parecen estos hechos de violencia en el fútbol?

Gepostet von TV Bío Bío am Montag, 26. November 2018

Inchiesta River Plate: cosa succederà?

Il River Plate ha 24 ore di tempo per presentare una documentazione che lo scagioni dalle responsabilità che invece il Boca gli attribuisce. Il procedimento disciplinare potrebbe comportare solo una multa o una squalifica per le competizioni futurre, senza influire quindi sulla fina rinviata il weekend passato.
Lo scenario futuro dipende inesorabilmente dalla posizione del Boca Juniors, che non indietreggia e anzi manifesta la volontà di non disputare la partita di ritorno, ritenendo di dover ottenere la vittoria a tavolino. Ciò accadde a parti intevertite nel 2015, quando i xeneizer furono squalificati in seguito a un attacco con gas urticante sferrato negli spogliatoi contro i giocatori del River.

Scritto da Veronica Mandalà

Palermitana d'origine, amo scrivere di tutto e osservare la realtà a 360 gradi.

grande fratello vip

Dati Auditel 26 novembre: GF VIP supera Bertolucci

Napoli-Atalanta-loghi

Calcio, per il Napoli in campionato occhio al Monday-night con l’Atalanta