Pericolo Attentati in Europa dopo Berlino, in Italia più controlli Antiterrorismo

misure-antiterrorismo-italia

Innalzati da subito in Italia le misure antiterrorismo. Dopo l’attentato a Berlino e con il rischio che ce ne possano essere altri in Europa si è pensato di rafforzare i controlli sui punti sensibili.

Così si è deciso che domani ci sarà una riunione straordinaria al Viminale dove si incontreranno gli aderenti al Comitato di Analisi Strategica Antiterrorismo (Casa) perché è arrivata l’ora di valutare cosa può accadere in Italia. Gli investigatori da subito sono entrati in contatto con le forze di polizia tedesche e stanno collaborando in maniera proficua per arrivare a stanare eventuali covi terroristici.

Lo stesso Ministero degli Esteri sta cercando di capire anche se vi possano essere italiani coinvolti nell’attentato terroristico che ha colpito i Mercatini di Natale a Berlino, ma molto si gioca sul nostro territorio soprattutto con l’avvicinarsi delle festività natalizie che richiamano nelle maggiori città della nostra Penisola tanti turisti per partecipare alle varie attrazioni.

berlino-camion-mercatini-natale

Inoltre il Comitato dovrà anche valutare come gestire al meglio l’ordine pubblico e quindi come meglio mettere in pratica le attività antiterroristiche nella Capitale dove oltre ai numerosi punti sensibili di livello storico-architettonico si terrà la Messa di natale con protagonista Papa Francesco. Insomma una riunione che dovrà garantire al massimo la sicurezza sul suolo italiano.

Scritto da Nicola Salati

Scrivere una passione che poi è diventato un vero e proprio mestiere. Dal 2008 giornalista professionista cerco di raccontare quello che succede nel locale per poi spaziare nel globale, ma sempre considerando i punti fermi che deve avere un abile cronista: mai distaccarsi dalla realtà dei fatti ed essere puntuale e preciso evitando interpretazioni e opinioni.