Italiano ostaggio in Siria: è Sergio Zanotti, c’è un video

siria-guerra

Un sito russo pubblica un video, le autorità italiane indagano. Sergio Zanotti, cittadino italiano, sarebbe ostaggio di un gruppo armato sconosciuto in Siria. A rivelarlo è un quotidiano russo, il “Newsfront”, che tra l’altro ha pubblicato un video che ritrae l’uomo in ginocchio, con il sequestratore alle spalle, con volto coperto e armato di mitra.

Zanotti nel video chiede aiuto alle autorità italiane di aiutarlo per evitare una sua esecuzione. Il tutto pubblicato la sera del 22 novembre e, secondo quanto rivelato dalla Farnesina, le autorità italiane sono a conoscenza del video e stanno già indagando sulla vicenda.

Ci sono però alcune situazioni che non tornano agli inquirenti: l’uomo, in ostaggio da 7 mesi come dichiara nel video, non sembra essere molto provato da lunghi mesi di prigionia, ma piuttosto in forze. Anche se va detto, viene mostrato un passaporto che è intestato al signor Sergio Zanotti, nato a Marone nel bresciano nel 1960.

siria-bombardamenti

Indagando, effettivamente l’uomo è partito alcuni mesi fa dall’Italia per la Turchia e di lui si sono perse le tracce. Il sito russo e le autorità italiane sembrano essere riusciti a stabilire l’effettiva autenticità del video, anche se le indagini in tal senso sono ancora in atto, visto che si, viene chiesto di intervenire per evitare una sua esecuzione, ma non viene chiesto una somma di un eventuale riscatto o altro.

Le indagini continueranno in queste ore dove sicuramente si spera di saperne di più sulla vicenda.

Scritto da Marco Costanza

Nato ad Avellino nel 1989, aspirante giornalista. Amo e seguo lo sport a 360° ma mi occupo anche di altri settori. Vanto uno stage a Sky Sport 24, un Master in Giornalismo e altre esperienze con testate giornalistiche importanti.

slow-campania-bando-avellino

Progetto Slow Campania, Bando in Scadenza l’1 Dicembre

francesco-cicchella

Cicchella e Fiaschi, Video Imitazione Siani e De Sica