La Porta Rossa, Quarta Puntata Stasera su Rai 2: Anticipazioni

La-Porta-Rossa-LinoGuanciale

Verrà trasmessa questa sera mercoledì 8 marzo, a partire dalle 21.20 in prima serata su Rai 2, la quarta delle sei puntate della nuova mini serie noir “La porta rossa”, ambientata a Triste, diretta dal regista Carmine Elia, con protagonisti Lino Guanciale e Gabriella Pession. Di seguito le anticipazioni della fiction che prende spunto dai gialli di Carlo Lucarelli e Giampiero Rigosi.

LA PORTA ROSSA: LE ANTICIPAZIONI

Nel corso dei precedenti episodi, il commissario Leonardo Cagliostro viene ucciso durante un conflitto a fuoco. Diventato un fantasma, si mette sulle tracce del suo assassino con l’intento di proteggere sua moglie Anna, intenzionata anche lei a scoprire l’identità dell’assassino. L’unica in grado di poterlo vedere è sentire è la giovane sensitiva Vanessa, che lo aiuterà a portare a termine la sua missione. Nella puntata di questa sera, Cagliostro realizza che il collega Lorenzi è la talpa, ma non il suo assassino. Anna continua ad indagare per conto suo, cominciando in qualche modo a percepire la presenza di suo marito. Infine, Vanessa viene messa in guardia da sua madre sui pericoli che possono provocare i fantasmi.

LaPortaRossa-Fiction

IL CAST COMPLETO DE LA PORTA ROSSA

Un cast tutto italiano composto, oltre ai due protagonisti Lino Guanciale e Gabriella Pession, da giovani ma già affermati attori: da Valentina Romani ad Andrea Bosca, passando per Antonio Gerardi, Fausto Sciarappa, Elena Radonicich, Ettore Bassi, Gaetano Bruno, Cecilia Dazzi, Alessia Barela, Pierpaolo Spollon, Raniero Monaco di Lapio, Lavinia Longhi, Paola Benocci, Pia Lanciotti, Daniela Scarlatti, Roberto Gudese, Yuliya Mayarchuck, Catrinel Marlon, Federica Girardello, Sandra Franzo, Edoardo Ribatto, Santo Bellina, Massimo Palazzini, Sergio Leone e Tommaso Ragno.

Scritto da Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica e spettatore interessato di tutto ciò che è intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.