Le Iene, Pazienti uccisi in Ambulanza (21 maggio 2017)

le-iene-prostituzione-argentina

Un servizio davvero agghiacciante è andato in onda questa sera, 21 maggio 2017, nel programma di Italia 1, Le Iene. Il servizio, a cura della iena Roberta Rei, parla di alcuni pazienti uccisi nell’ambulanza, prima di arrivare a casa, in un paesino del quale non si conosce il nome. Tutto questo, per un losco giro di soldi.

L’AMBULANZA DELLA MORTE: IL SERVIZIO DE LE IENE

In un paesino del quale non viene rivelato il nome, come anticipato prima, alcuni testimoni hanno raccontato di decine di macabre morti avvenute in ambulanza. Alcuni pazienti, gravemente ammalati, dopo essere stati dimessi dall’ospedale perché ormai non era più possibile aiutarli, sono stati trasportati verso casa in ambulanza. Ed è proprio lì, nel mezzo di soccorso di una ditta privata, che la morte viene causata immettendo dell’aria in vena, in modo da poterne ricevere un profitto.

Coloro che gestiscono il mezzo, infatti, gli ambulanzieri, sono connessi con un giro criminale che specula sulle ditte di pompe funebri. Dopo aver procurato la morte dei pazienti, infatti, gli ambulanzieri suggeriscono ai parenti del defunto alcune ditte funebri, dalle quali loro ricevono dei soldi. Un giro di affari che da rabbrividire, e che di sicuro farà parlare molto.

ECCO IL SERVIZIO SULL’AMBULANZA DELLA MORTE