Lettera di una Malata di Tumore per il Marito: la Storia di Amy al New York Times

amy-malata-tumore-lettera-marito

Struggente la storia di Amy, malata terminale di tumore che stamattina ha avuto la forza di scrivere una lettera per il marito sulle pagine del New York Times. Amy, 52 anni di Chicago, è malata terminale da anni e la sua vita è ormai agli sgoccioli. La donna pubblica una lettera con una vera e propria dichiarazione d’amore per il marito, che sembrerebbe strano, ma invita le donne a sposarlo quando lei non ci sarà più. Una notizia che viene dall’estero che fa aprire i cuori.

LA LETTERA CHE FA PENSARE

Una lettera che definire commovente è riduttivo, basta leggerla e rendersi conto della grande umanità della donna: “Sono stata sposata con l’uomo più straordinario per 26 anni. Pensavo di viverne almeno altri 26 insieme. Invece, volete sentire un scherzo di cattivo gusto? Un marito e una moglie, a piedi, al pronto soccorso in una tarda serata del 5 settembre 2015. Poche ore e qualche test dopo, il medico chiarisce che il dolore insolito che la moglie si sente sul suo lato destro non è appendicite come sospettavano ma un cancro ovarico piuttosto esteso”. 

La donna racconta come gli rimangano ormai pochi anni o mesi di vita, o addirittura giorni, e quello che vuole è passare più tempo possibile col marito Jason, che ama alla follia, ma pensa anche al futuro dell’uomo, una volta che lei non ci sarà più, invitando altre donne a sposarlo appena lei sarà morta.

Amy-Krouse-Rosenthal

L’APPELLO FINALE DELLA DONNA

“Vorrei più tempo con Jason. Vorrei più tempo con i miei figli. Vorrei più tempo sorseggiando Martini al Green Mill Jazz Club il giovedì sera. Ma questo non accadrà. Probabilmente ho solo pochi giorni per essere una persona su questo pianeta. Allora, perché sto facendo questo? Perché spero che la persona giusta legga questa lettera, trovi Jason, e inizi un’altra storia d’amore. Lascio questo spazio vuoto intenzionale di seguito come un modo di dare a voi due il nuovo inizio che vi meritate”, la conclusione dello straziante appello.

Scritto da Marco Costanza

Nato ad Avellino nel 1989, aspirante giornalista. Amo e seguo lo sport a 360° ma mi occupo anche di altri settori. Vanto uno stage a Sky Sport 24, un Master in Giornalismo e altre esperienze con testate giornalistiche importanti.