Torna il Maggio dei Monumenti: Napoli celebra l’arte

Napoli celebra il grande filosofo Giambattista Vico.

Maggio dei Monumenti

Oltre un mese di eventi per l’edizione 2018 di Maggio dei monumenti: spettacoli teatrali, Reading, concerti, conferenze e mostre.

Napoli dedica il programma di attività culturali di questo grande evento al grande filosofo Gianbattista Vico. Installazioni multimediali e visite guidate, accompagneranno i turisti e gli tutti gli amanti dell’arte nei siti più belli della città, alla scoperta della grande personalità napoletana.

In Piazza Municipio verrà inoltre installata, per tutto il periodo, una statua in cartapesta alta dieci metri che raffigura Vico.

 

Maggio dei Monumenti 2018, tutti gli eventi

“Un programma molto fitto e di altissima qualità dedicato a un grandissimo filosofo.” 

Ha sottolineato il sindaco di Napoli Luigi De Magistris.

Il Maggio dei Monumenti riserverà l’apertura speciale della Cappella di Santa Maria dei Pignatelli in Largo Corpo di Napoli dopo il recente restauro che l’ha portato a nuova vita. L’evento inaugurale sarà realizzato in collaborazione con l’Università degli Studi SuorOrsola Benincasa con un reading di Renato Carpentieri. Inoltre, a descrivere la figura del filosofo, vi saranno, attraverso un ciclo di conferenze, illustri studiosi del suo pensiero come Enzo Salomone, Vincenzo Vitiello e Paolo Cresta. Tali conferenze si terranno il 5 il 6 e il 26 e il 27 maggio, nella sala convegni della Società Napoletana di Storia Patria al Maschio Angioino, mentre il 10 Maggio nella sala del Capitolo di San Domenico Maggiore, Fabiana Cacciapuoti metterà a confronto Vico e Leopardi. Sempre a San Domenico, Biagio De Giovanni terrà un’altra conferenza il 17 maggio, per poi chiudere il 29 maggio con il  filosofo Gennaro Carillo nella sala della loggia al Maschio Angioino.

Vico Maggio dei Monumenti

Tra le grandi protagoniste vi sarà anche la musica che sarà eseguita durante il weekend con concerti all’ombra di Vico nella villa Comunale, che conserva una imponente statua del filosofo. Si esibiranno le fanfare delle Forze Armate, in un monumento recentemente restituito alla città: la Cassa Armonica. L’inaugurazione musicale avverrà il 28 Aprile nella piazza d’arme di Castel Nuovo, con la banda della NATO. Il concerto è intitolato Freedom Concert. Infine, ogni sabato e domenica saranno organizzati concerti gratuiti al Maschio Angioino.

A questa edizione ha contribuito in particolar modo l’Istituto per la storia del pensiero filosofico e scientifico moderno del CNR con un’altrettanta fitta programmazione.

“Siamo molto soddisfatti dell’interesse che c’è per la città, e dobbiamo alzare la qualità dell’offerta culturale di essa”. Queste sono le parole conclusive di De Magistris che senza alcun dubbio, invogliano qualunque amante dell’arte a lasciarsi catapultare in questo mese ricco di cultura. 

bcls

Stasera in TV 28 Aprile 2018: Tutti i Programmi in Prima Serata

tombraider

Shadow of the Tomb Raider: Lara Croft è tornata