Manuel Agnelli degli Afterhours a Music | Video

manuel-agnelli-aftherours-music

Tra i nomi che si sono esibiti ieri sera 11 gennaio, durante la prima attesa puntata di “Music”il nuovo show musicale di Canale 5 condotto da Paolo Bonolis, figura anche Manuel Agnelli.

Lo storico frontman degli Afterhours, protagonista in qualità di giudice dell’ultima edizione italiana di X Factor, si è esibito sulle note di “The long and winding road” dei Beatles, realizzandone una versione molto intima e sentita. L’artista è stato poi intervistato dal conduttore, al quale ha rivelato che con quel pezzo si è avvicinato alla musica, raccontando anche un divertente aneddoto che lo ha visto protagonista durante uno stage diving in un suo concerto. Un episodio che ha divertito il pubblico e che è diventato subito virale in rete.

music-paolo-bonolis

“Da piccolino rubavo i dischi a mio padre – ha raccontato l’artista – ascoltavo musica classica ed ero rimasto colpitissimo, in particolare, da Chopin ed Horowitz. Non avevo trovato niente di simile nel pop, quindi un po’ lo schifavo, ma ad undici anni mia madre mi porta a comprare il mio primo disco e mi compra ‘Let it be’ dei Beatles. È strano quel disco perché è l’unico loro album ‘scuro’, è malinconico, mentre gli altri sono tutti frizzanti. Quindi il mio primo disco è stato un disco triste, ed è per questo che si spiegano tante cose. In questo disco c’era ‘The long and winding road’ che per me è stato l’anello di congiunzione tra la musica classica e il rock e il pop, proprio perché aveva arrangiamenti molto sofisticati, la cura delle armonie, melodie fortissime”.

GUARDA: Manuel Agnelli canta “The long and winding road” dei Beatles | video

GUARDA: Paolo Bonolis intervista Manuel Agnelli | video

GUARDA: Manuel Agnelli chiede a Paolo Bonolis il primo disco della sua vita | video

Scritto da Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica e spettatore interessato di tutto ciò che è intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.