Marcella Bella Compleanno: oggi compie 65 anni

MarcellaBella

È una data importante per Marcella Bella, voce rock tra le più apprezzate del panorama discografico italiano, che oggi festeggia il suo sessantatreesimo compleanno. Nel corso della sua fortunata carriera, ha pubblicato ventitré album di inediti e numerosi singoli entrati di diritto nella storia della musica leggera italiana.

MARCELLA BELLA: LA BIOGRAFIA

Nata a Catania il 18 giugno del 1952, Giuseppa Marcella Bella si avvicina sin da giovanissima, partecipando all’età di tredici anni alle selezioni del Festival degli sconosciuti di Ariccia, storica kermesse canora organizzata da Teddy Reno. Nel ’69 incide il suo primo 45 giri, intitolato “Un ragazzo nel cuore/Il pagliaccio”. Il successo arriva tre anni più tardi, con il debutto al Festival di Sanremo con l’intramontabile “Montagne verdi”, scritta dal fratello Gianni e da Giancarlo Bigazzi. Sul palco del Teatro Ariston ci tornerà altre sette volte, ottenendo sempre delle ottime posizioni in classifica. Prosegue la consacrazione nel ’73, quando vince il Festivalbar con “Io domani”, a pari merito con Mia Martini. Nel corso degli anni collabora con grandi nomi della canzone italiana, tra cui: Mogol, Lucio Battisti, Adriano Celentano, Ivano Fossati, Gino Paoli, Celso Valli, Amedeo Minghi, Alberto Salerno, Valerio Negrini, Roby Facchinetti, Riccardo Fogli, Dario Baldan Bembo, Pasquale Panella, Bruno Lauzi, Maurizio Fabrizio, Renato Zero, Fio Zanotti, Maurizio Costanzo, Cristiano Malgioglio e Mario Biondi.

MARCELLA BELLA: I SUCCESSI DISCOGRAFICI

Tra i classici che arricchiscono il suo vasto repertorio nei suoi quarantotto anni di attività, ricordiamo: “Montagne verdi”, “Un sorriso e poi perdonami”, “Io domani”, “Nessuno mai”, “Abbracciati”, “Non m’importa più”, “Pensa per te”, “Canto straniero”, “Mi mancherai”, “Problemi”, “Nell’aria”, “L’ultima poesia”, “Senza un briciolo di testa”, “Tanti auguri”, “Dopo la tempesta”, “Il colore rosso dell’amore”, “Verso l’ignoto”, “Amici”, “E’ un miracolo”,“Fa chic”, “La regina del silenzio”, “Uomo bastardo”, “Medusa”, “Forever per sempre”, “L’amore che io sento”, “Malecon”, “Femmina bella” e “Non mi basti più”.

Scritto da Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica e spettatore interessato di tutto ciò che è intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

incendio

Incendio in Portogallo: almeno 43 morti

afghanistan

Mosul News: pronta l’offensiva finale sulla città vecchia