Martedì Grasso (Carnevale): cosa significa, cosa si mangia e cosa si fa

carnevale

Oggi è Martedì Grasso, da domani inizia la dieta quaresimale ma cosa significa questo giorno, cosa si mangia oggi e cosa di fa?

Innanzitutto questa festa rappresenta la fine dei sette giorni grassi (Carnevale). Oggi è l’ultimo giorno in cui per tradizione vengono a consumarsi i cibi grassi ecco perché prende il nome di Martedì Grasso. Oggi non si usa più tanto l’astinenza che dovrebbe portare alla Pasqua e quindi il giorno di martedì Grasso che coincide con il Carnevale pian piano è andato scemando del suo significato: ma la tradizione vuole che in questa giornata vengano consumati tutti i cibi più prelibati che sono in casa che non possono essere toccati e mangiati durante la Quaresima in special modo la carne.

LA GRANDE ABBUFFATA DI MARTEDI’ GRASSO

E quindi alla grande abbuffata del Martedì Grasso. Ma naturalmente i piatti che vengono serviti in tavolo sono differenti lungo lo Stivale. Non c’è un menù vero e proprio ma come detto in precedenza secondo la tradizione devono essere consumati i cibi più prelibati che si hanno in casa e quindi via alle lasagne soprattutto al Sud e in particolare nel Napoletano, ma non sono da disprezzare i cannelloni ripieni di ricotta al forno. Per secondo spazio alla salsiccia che può essere in padella con patate oppure la classica arrostita con contorno di broccoli. E i dolci? Le chiacchiere, ma non solo perché gustosi sono i frappè alla nutella e la tagliatelle fritte di Carnevale.

carnevale-di-viareggio

COSA SI FA IL MARTEDI’ GRASSO?

Dopo aver mangiato così bene non conviene andare a letto e oziare, quindi via a i festeggiamenti del Carnevale in piazza. In quasi tutte le piazze, dai grandi centri ai piccoli paesi, ci sono  sfilate allegoriche, balli tradizionali e tanti giochi e scherzi. Quindi si consiglia di travestirsi e buttarsi all’aperto, sperando che sia una bella giornata, così da trascorrere un pomeriggio di allegria e spensieratezza.

Scritto da Nicola Salati

Scrivere una passione che poi è diventato un vero e proprio mestiere. Dal 2008 giornalista professionista cerco di raccontare quello che succede nel locale per poi spaziare nel globale, ma sempre considerando i punti fermi che deve avere un abile cronista: mai distaccarsi dalla realtà dei fatti ed essere puntuale e preciso evitando interpretazioni e opinioni.

Cosa ne pensi?

0 punti
Upvote Downvote

Total votes: 0

Upvotes: 0

Upvotes percentage: 0.000000%

Downvotes: 0

Downvotes percentage: 0.000000%

sismografo-terremoto

Terremoti INGV Lista in Tempo Reale, Scosse di Oggi (28 febbraio 2017)

giuseppe-de-rosa

Attore Giuseppe De Rosa in gravi Condizioni, dopo incidente a Castellammare