Si infittisce il caso della ragazza di 22 anni bruciata con la benzina a Messina dal proprio fidanzato dopo che lei aveva appena lasciato lui. Il ragazzo sembrava essere senza ombra di dubbio il responsabile del tentativo di omicidio, ma ora potrebbe esserci una svolta alla quale però gli inquirenti non credono più di tanto.

Come riporta un video esclusivo di La Repubblica, la ragazza, da quando si è svegliata dopo il forte shock e dopo aver sofferto a causa del suo corpo ustionato al 13%, ritratta di continuo le accuse nei confronti del fidanzato e ha ripetuto a tutti coloro che le hanno fatto visita e al personale dell’ospedale: “Non è stato lui, avete arrestato un innocente”.

messina-qaurtiere-bordonaro

Eppure, poco dopo essere stata bruciata con fuoco sulla benzina gettata sul suo corpo, la ragazza messinese aveva indicato ai familiari proprio nel suo ragazzo di 24 anni il colpevole. E’ per questo che gli inquirenti non credono più di tanto alla nuova versione della ragazza, anche in considerazione del fatto che il giovane aveva provato la fuga, mentre oggi si è presentato con il proprio avvocato per l’interrogatorio. Fatto sta che adesso c’è un piccolo mistero in un caso già risolto.

CONDIVIDI
Sono nato e vivo a Palermo, dove studio Scienze della Comunicazione. Grande appassionato di cinema e sport, ma senza tralasciare cronaca e televisione. Qualcuno che la sa lunga ha detto: "Una notizia dovrebbe essere come una minigonna su una bella donna. Abbastanza lunga per coprire il soggetto, ma abbastanza breve per essere interessante".