L’afa sta soffocando gran parte del territorio nazionale che sta facendo i conti con un caldo torrido che non si vedeva da anni. Domani 9 agosto 2017 saranno ben 17 le città bollino rosso per il caldo. A rendere nota questa lista è il ministero della Salute che cita Bari, Bologna, Cagliari, Campobasso, Catania, Civitavecchia, Firenze, Frosinone, Latina, Messina, Napoli, Palermo, Perugia, Reggio Calabria, Rieti, Roma e Viterbo come città particolarmente a rischio per il caldo e, pertanto, meritevoli di bollino rosso.

Caldo al Sud, un po’ di fresco al Nord

Il Sud continuerà a essere oggetto del caldo torrido portato dall’anticiclone africano noto come ”Lucifero”. Meno grave la situazione dove, secondo le previsioni meteo, qualche temporale dovrebbe far calare le temperature e dare un po’ di refrigerio a persone, animali e campi coltivati.  Pescara, Ancona e Trieste saranno anch’esse soggette ad alte temperature, anche se inferiori a quelle delle 17 città bollino rosso.

Come combattere il caldo?

Questo caldo torrido sta danneggiando tutti, ma, ovviamente, soggetti a rischio come bambini, anziani o persone soggette a particolari patologie rischiano molto di più a causa di quest’afa terribile che ancora non accenna a passare. Nelle città con bollino rosso sono previste dal ministero della Salute temperature tanto alte da poter avere effetti negativi anche su persone perfettamente sane. I consigli per provare a difendersi sono sempre gli stessi: bere molto, non uscire nelle ore più calde della giornata, limitare il più possibile gli sforzi fisici e assumere vitamine attraverso frutta e verdura, evitando magari cibi eccessivamente calorici e bevande alcoliche. Purtroppo non è possibile fare di più per difendersi da queste temperature abnormi. I cambiamenti climatici, che fino a non molto tempo fa erano visti quasi come un apocalittico scenario molto improbabile, adesso si stanno manifestando in tutta la loro drammaticità, con la speranza che chi di dovere adotti misure adeguate per provare a mettere un freno a questi drammatici stravolgimenti.

CONDIVIDI
Nato ad Aversa (CE) il 22 agosto 1994 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Giornalista pubblicista, collaboro con i siti di Content Lab dal 2015 occupandomi di sport, politica e altro.