Michele Zarrillo a Sanremo 2017 con Mani nelle mani | Testo Canzone

michele-zarrillo

Michele Zarrillo per il ritorno al Festival di Sanremo ha scelto il brano “Mani nelle mani”, composto a quattro mani dallo stesso interprete con Giampiero Artegiani. Di seguito il testo del brano riportato dal settimanale TV Sorrisi e Canzoni.

Da martedì 7 febbraio potremo finalmente assistere al ritorno di uno degli artisti più attesi, a nove anni di distanza dalla sua ultima volta in gara. Per il cantautore romano si tratta della sua decima partecipazione alla kermesse musicale, vinta nelle Nuove Proposte del 1987 con “La notte dei pensieri”, esattamente trent’anni fa. Il brano anticipa il suo nuovo disco di inediti “Vivere e rinascere”, la cui uscita è prevista per il prossimo 10 febbraio.

Mani nelle mani | testo

di M. Zarrillo, G. Artegiani

E poi passano così
te ne accorgi quando sono andati via
e ti lasciano aggrappato
ad una scia di ricordi, di ricordi

Quanti sono i giorni belli di un amore
quelli che non te li puoi dimenticare
e nascondi dentro al cuore
e quando stai male
li vai a spolverare

Mani nelle mani
vedo due ragazzi ingenui
dentro un mondo di canzoni e di poesia
domani, noi domani
ma stanotte tu rimani
non mi chiedere di farti andare via
tu sei passione e tormento
tu sei aurora e tramonto
vorrei che fossimo eterni
vorrei tornare a quei giorni

A quel viaggio che dormimmo in un fienile
ad un valzer da ubriachi in riva al mare
a una stanza dove ci batteva il sole
tutto il giorno, tutto intorno

Dove vanno i giorni belli di un amore
quei momenti che non puoi più cancellare
si addormentano nel cuore
e quando fa buio
li vai a accarezzare

Mani nelle mani
siamo due ragazzi ingenui
ancora in cerca di canzoni e di poesia
domani è già domani
adesso dimmi se rimani
o sei convinta di volere andare via
tu sei passione e tormento
tu sei aurora e tramonto

Mani nelle mani
le tue mani
le tue mani tra le mie
tu sei passione e tormento
tu sei il mio giuramento
vorrei che fossimo eterni
e con te tornare a quei giorni

Scritto da Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica e spettatore interessato di tutto ciò che è intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.