Minniti sui Migranti: impossibile rimpatriare senza accordi

Marco Minniti, ex Ministro dell’Interno, parlando al Corriere della Sera commenta i propositi del nuovo governo guidato da Giuseppe Conte.

Minniti Migranti
Marco Minniti interviene al Corriere della Sera sulla questione migranti e rimpatri.

Marco Minniti, ministro dell’Interno fino alla settimana scorsa, parla alla stampa dopo l’insediamento del nuovo Governo Conte, specialmente su immigrati e rimpatri. “L’Italia non può diventare l’Ungheria del Mediterraneo”, dice Minniti riferendosi alla conflittualità che il nuovo governo giallo-verde vorrebbe generare all’interno dell’Unione Europea.

Storicamente parlando: ”L’Italia ha sempre coltivato il dialogo tra Est e Ovest, ma non è mai stata un Paese dell’Est al confine con l’Ovest”.

Le obiezioni di Minniti sui rimpatri forzati

L’ex ministro torna sul proposito di Matteo Salvini di rimpatriare 600.000 migranti presenti nel nostro paese facendo presente che non è possibile rimpatriare in maniera tranquilla senza avere accordi con i paesi di destinazione.

Secondo l’ex Viminale, i flussi si possono controllare ma non fermare, contrapponendo il suo operato alle promesse del governo neonato:

I flussi migratori non si possono cancellare; si possono governare. È quel che abbiamo fatto. Siamo all’undicesimo mese consecutivo di riduzione degli arrivi. Rispetto al primo luglio del 2017 sono arrivati 122 mila migranti in meno”.

D’altronde le grandi campagne di rimpatrio non sono mai state rispettate nella storia recente. Come ricorda Minniti, se ne parlava già nel 2001 con il governo di centro-destra sfociando poi in una grande sanatoria.

Scritto da Matteo Squillante

Napoletano di nascita, attualmente vivo a Roma. Idealista e sognatore studente di Lettere presso l’Università di Roma Tor Vergata. Osservatore silenzioso e spesso pedante della società attuale. Scrivo di ciò che mi interessa, principalmente politica e temi sociali.
Twitter: @MattSquillante

migranti-sparatoria-calabria-rosarno

Sparatoria contro Migranti in Calabria: si temono rivolte a Rosarno

migranti-morti-turchia-grecia

Nove migranti morti in mare tra Turchia e Grecia: sei erano bambini