Mondiali a 48 Squadre dal 2026: la FIFA ha deciso

mondiali-coppa-del-mondo

Mondiali di calcio a 48 squadre. La notizia ha ovviamente suscitato notevole clamore ma queste sembra siano le decisioni della FIFA che riunitasi in congresso a Zurigo, ha deciso, dopo una votazione unanime, che dal 2026 i Mondiali di calcio saranno allargati a 48 squadre.

La decisione, è stata approvata con grande entusiasmo dai membri della FIFA, che hanno appoggiato il progetto del presidente, Gianni Infantino, il cui obiettivo è sempre stato quello di poter aumentare il numero delle squadre partecipanti ai Mondiali di Calcio.

Dalle attuali 32 partecipanti, che saranno confermate anche in Russia 2018 e Qatar 2022, alle 48 nel 2026. Con l’edizione che aspetta ancora una “padrona di casa” e che verrà decisa tra qualche anno, ci sarà quindi una novità straordinaria.

Cosa cambierà dal passaggio alle 32 alle 48 squadre? Quasi nulla effettivamente, soltanto i gironi invece di 8 saranno 16, con 3 squadre partecipanti per ogni raggruppamento e le prime due qualificate alla fase successiva. Quindi poi ci saranno i sedicesimi di finale che apriranno le partite “secche” e via via fino alla finale.

mondiali-2026Anche dal punto di vista della durata e del numero delle partite non cambierà quasi nulla, perché nei gironi, invece delle attuali 3 partite, la qualificazione si giocherà in sole due gare, mentre ci sarà un turno in più ad eliminazione diretta.

Il presidente della FIFA, Gianni Infantino, nella conferenza stampa organizzata per l’annuncio ufficiale, ha dichiarato che con 48 squadre ci sarà la possibilità di maggiore spettacolo e intrattenimento e l’occasione di dare maggiore risalto anche a squadre minori e a maggiori sorprese. La decisione presa, secondo Infantino, porterà ad uno sviluppo maggiore del calcio anche in altri Paesi che si stanno affacciando a questo sport da poco tempo.

Sicuramente ci sarà tanto interesse nel vedere quali novità porterà il Mondiale a 48 squadre, con maggiori squadre Nazionali a sfidarsi per la conquista della vetta del Mondo.

Scritto da Marco Costanza

Nato ad Avellino nel 1989, aspirante giornalista. Amo e seguo lo sport a 360° ma mi occupo anche di altri settori. Vanto uno stage a Sky Sport 24, un Master in Giornalismo e altre esperienze con testate giornalistiche importanti.