Monza, Permessi di Soggiorno Falsi Documenti per ottenerli: 171 Indagati

permessi-soggiorno

La Procura di Monza ha aperto stamattina un fascicolo nel quale sono finiti i nomi di 171 persone indagate per favoreggiamento e pubblicazione di documenti falsi per extracomunitari, per facilitarne l’ottenimento del permesso di soggiorno. La vera e propria organizzazione si era estesa in tutta la Brianza e facilitava l’ottenimento di tali documenti per facilitare il lavoro clandestino.

Nel mirino degli inquirenti è finito soprattutto un commercialista brianzolo, che comandava l’operazione e titolari di ditte fittizie che assumevano poi questi extracomunitari per darne poi l’effettivo permesso di soggiorno in Italia. Le indagini hanno portato a scoprire la presenza di molte ditte false e inesistenti che avrebbero assunto ben 1500 extracomunitari. 

Un calcolo stimato dagli inquirenti per un giro di affari che si aggira intorno ai 4 milioni di euro. Indagati anche alcuni esponenti delle forze dell’ordine che prendevano parte al giro di truffa. Come detto ben 171 le persone coinvolte in questo losco giro che è stato scoperto stamattina. Gli indagati sono stati denunciati e dovranno rispondere di molti reati, tra i quali favoreggiamento, truffa ai danni dello stato e altri reati.

tribunale-monza

Ora si dovrà capire a che grado sono coinvolte le persone indagate, ma visto il numero di persone coinvolte si preannunciano tempi abbastanza lunghi per vagliare ogni singola posizione ed arrivare ad accertare la verità perché l’inchiesta dalla Lombardia si potrebbe allargare ad altre zone d’Italia.

Scritto da Marco Costanza

Nato ad Avellino nel 1989, aspirante giornalista. Amo e seguo lo sport a 360° ma mi occupo anche di altri settori. Vanto uno stage a Sky Sport 24, un Master in Giornalismo e altre esperienze con testate giornalistiche importanti.

cannabis-social-club-spagna

Spagna, Cannabis Social Club: cos’è? (Video – Le Iene)

taxi milano

Taxi Sciopero contro Uber a Milano, Roma e Napoli: Ultime Notizie Oggi