Musei Aperti e Gratis a Napoli (2 Aprile 2017): cosa visitare?

napoli-panorama

Il prossimo 2 aprile musei gratis e aperti a Napoli. Confermata l’apertura di tutte le strutture statali voluta dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali. Scopriamo cosa andare a visitare nel capoluogo campano.

NAPOLI: LE DUE INIZIATIVE DA NON PERDERE IL 2 APRILE

Partendo da Napoli domenica 2 aprile si potrà andare a vedere lo splendido Palazzo Stigliano Zevallos dove è possibile ammirare le opere sulla Napoli del Seicento e anche l’ultimo grande dipinto di Caravaggio prima di morire con l’ultimo giorno della mostra dedicata a “Fergola – Lo splendore di un Regno”. Visita gratuita anche al Pio Monte della Misericordia con l’attesa visita della Chiesa dove avviene anche la lettura del capolavoro del Caravaggio “Le Sette Opere della Misericordia”. Il sito internet del MiBACT inoltre propone tutta lista dei musei che si possono visitare gratis in città.

Scavi-di-Pompei

ALTRI SITI STATALI DA VIISTARE A NAPOLI IL 2 APRILE

Inoltre da non sottovalutare la possibilità di vista di altri luoghi che si trovano in provincia di Napoli. A partire dalla Grotta Azzurra ad Anacapri per arrivare al parco Archeologico di Baia, ma senza dimenticare il Teatro Romano di Miseno, la Villa Regina a Boscoreale, la Certosa di San Giacomo a Capri, gli Scavi di Ercolano, il parco archeologico di Liternum a Giugliano, il Museo storico archeologico di Nola, l’Anfiteatro Flavio a Pozzuoli e gli Scavi di Pompei. Proprio sugli Scavi siccome si prevede un afflusso maggore di visitatori proprio per la gratuità dell’ingresso si potrà accedere dalle ore 9.00 alle ore 12.30 e dalle ore 14.30 in poi: se però in mattinata si raggiungeranno i 15mila accessi la Soprintendenza potrebbe chiudere l’accesso al sito nel pomeriggio.

Scritto da Nicola Salati

Scrivere una passione che poi è diventato un vero e proprio mestiere. Dal 2008 giornalista professionista cerco di raccontare quello che succede nel locale per poi spaziare nel globale, ma sempre considerando i punti fermi che deve avere un abile cronista: mai distaccarsi dalla realtà dei fatti ed essere puntuale e preciso evitando interpretazioni e opinioni.