Napoli, Furti e Rapine arrestate 18 persone

arresto-carabinieri

La banda che aveva terrorizzato gli abitanti e i negozianti nel Casertano e nel Napoletano per molto tempo e che aveva commesso circa venti tra rapine e furti, finalmente è stata arrestata. Blitz dei Carabinieri alle prime luci della mattinata odierna, 29 marzo 2017.

NAPOLI, RAPINE E FURTI: LE ACCUSE PER GLI ARRESTATI

I carabinieri di Casal di Principe (CE) infatti e in particolar modo il loro capitano Simone Calabrò, a Napoli, stanno eseguendo un’ordinanza applicativa della misura cautelare, emessa dal GIP del Tribunale di Napoli Nord su richiesta della procura locale. Subito le forze dell’ordine, hanno provveduto ad arrestare la banda di delinquenti al completo. Diciotto persone sono state arrestate con l’accusa di associazione per delinquere, rapina aggravata, furto aggravato, ricettazione ed estorsione.

macchina-carabinieri

NAPOLI: DOVE AVVENIVANO RAPINE E FURTI

Secondo le indagini la banda avrebbe commesso nove rapine nei confronti di oreficerie, distributori di benzina, supermercati, tabacchi e in un centro medico. Inoltre, la procura di Santa Maria Capua Vetere denuncia anche dieci furti di cui due in abitazione e quattro casi di ricettazione ed estorsione. Ora che la banda è stata catturata, la situazione sembra essere più tranquilla nel Casertano, sia tra gli abitanti che tra i negozianti, anche se ormai in questo periodo il terrore di subire furti e aggressioni è sempre presente nell’animo delle persone.

Terence-Hill

Terence Hill Compleanno: Oggi 78 anni

positano-street-food

Positano Street Food 2017: Data e Programma